Dall'Italia agli Usa, dal Messico all'Australia

Affascinanti, potenti e pericolose Le 10 gangster donna più famose

Affascinanti, potenti e pericolose Le 10 gangster donna più famose
Cronaca 05 Giugno 2015 ore 11:14

Prendete “Gotham”, la serie tv ispirata alla vita della cittadina, nota al grande pubblico per l’operato di Batman, che però racconta le vicende della vita criminale della metropoli prima dell’avvento dell’uomo pipistrello. Il detective Gordon, assieme al suo collega Bullock, si trova a contrastare i capi della criminalità locali, due italo-americani: Salavatore Maroni e Carmine Falcone. Nella lotta tra le due bande per il predominio della città, oltre ad Oswald Cobblepot (il futuro Pinguino), si intromette una donna che fa del fascino e dell’inganno i suoi punti di forza: Fish Mooney. Solitamente donne e crimine non vanno a braccetto, nell’immaginario comune i veri criminali sono Marlon Brando, Robert De Niro o Al Pacino; eppure molte signore del gentil sesso hanno scalato il trono di alcune organizzazioni criminali con la loro crudeltà e smania di potere. Ecco le 10 gangster più pericolose al mondo secondo Repubblica.

 

1 - Claudia Ochoa Felix

claudia-ochoa-felix-e-diventata-famosa

Bella e spietata, il prototipo della donna gangster. È al vertice de Los Antrax, uno dei cartelli messicani più conosciuti per quanto riguarda lo spaccio di stupefacenti, legato direttamente al cartello dei narcos di Sinaloa. Viene chiamata la "Kim Kardashian dei narcos”.

 

2 - Sandra Avila Beltran

Ficha-Sandra-Avila-Beltran-Mexico_MILIMA20130729_0236_8

Figlia del capo del clan Guadalajara, cartello messicano che portava eroina e marijuana dal Messico agli Usa, è stata al vertice dell'organizzazione dopo il padre fino al 2002. Nel 2007 venne arrestata in quanto obbligata a “scoprirsi” per salvare il figlio che era stato rapito da criminali di un cartello rivale.

 

3 - Judy Moran

110903-judy-moran

È la leader suprema della famiglia criminale Moran, attiva nel settore degli stupefacenti, con sede a Melbourne in Australia. Ha avuto due mariti e due figli morti in scontri violenti tra bande, e nel 2011 è stata condannata a 26 anni di reclusione per aver ucciso suo fratello Des.

 

4 - Thelma Wright

thelma-wright

Da quando suo marito Jackie Wright venne assassinato nel 1986, si è dovuta occupare di continuare il lavoro sporco, ossia gestire il traffico di eroina da Philadelphia a Los Angeles. Nel 1991, dopo esserne uscita illesa da alcune sparatorie, ha deciso di abbandonare la criminalità.

 

5 - Maria Leon

Maria-Leon

Padrona indiscussa del crimine del nord di Los Angeles tramite una rete di stampo esclusivamente famigliare. Sei dei suoi tredici figli infatti sono attivi nell’organizzazione controllata dalla donna di origine messicana.

 

6 - Anna Maria Licciardi

maria-licciardi

È stata arrestata nel 2001 dopo che aveva preso le redini del clan di Secondigliano, in seguito ai fermi dei fratelli e del marito. Soprannominata ‘a Piccerella, era stata inserita nella top 30 tra i criminali più ricercati d’Italia.

 

7 - Rosetta Cutolo

24695

È la sorella di Raffaele e Pasquale, la leader della Nuova Camorra Organizzata. Nel 1993 si costituì scontando sei anni di carcere, prima di tornare ad Ottaviano dove tutt’ora risiede. Classe 1937 venne soprannominata “la Primula Rossa”.

 

8 - Jemeker Thompson

hqdefault

Regina della malavita losangelina assieme al marito Anthony Mosley, leader di un racket di cocaina e di parrucche vendute ai VIP della città. Dopo la morte del consorte venne arrestata nel 1993, durante la cerimonia di laurea del figlio, e rilasciata nel 2005.

 

9 - Raffaella d’Alterio

Raffela-D’Alterio

Soprannominata a’ Miciona, nel 2006 aveva preso le redini del clan camorristico dopo la morte del marito Nicola Pianese. Ha riscosso il pizzo e ordinato omicidi fino all’arresto nel 2012.

 

10 - Anna Gristina

gristina_2404617b

Tre anni fa un processo ha smascherato la doppia vita di Anna Gristina: di giorno affascinante madre affettuosa, ma di notte proprietaria di uno dei bordelli più noti a New York, frequentato da personaggi noti dello show business americano che venivano puntualmente ricattati dalla proprietaria.