Cè anche una italiana

Le 10 peggiori compagnie aeree Tranquilli, nessuna lavoro con Orio

Le 10 peggiori compagnie aeree Tranquilli, nessuna lavoro con Orio
Cronaca 09 Marzo 2016 ore 04:00

Gli aerei restano i mezzi di trasporto più sicuri al mondo. Sebbene il 2014 e il 2015 siano stati anni infausti in tal senso, prima a causa della scomparsa del volo MH370 della Malaysia Airlines e l’abbattimento del volo MH17 della stessa compagnia sui cieli ucraini, poi per la tragedia del volo Germanwings causata dal suicidio del copilota Andrea Lubitz e l’abbattimento dell’aereo russo della Metrojet sul Sinai, i dati ci raccontano come l’aereo resti il mezzo migliore per muoversi. Nel 2015, su 3,6 miliardi di persone trasportate, “solo” 560 sono rimaste vittime di incidenti. Nel 2014 invece si sono registrati 21 incidenti (contro i 16 del 2015) e 986 morti, con una media di un incidente mortale ogni 4,4 milioni di voli. Percentuali lontanissime da quelle relative ad altri mezzi di trasporto quali automobili e treni. Le statistiche dimostrano inoltre che gli incidenti aerei non sono quasi mai causati da malfunzionamenti tecnici, bensì da azioni volontarie o errori umani.

 

b

 

La classifica di AirHelp. Potete volare tranquilli dunque. Attenzione però a scegliere la compagnia aerea giusta per il vostro viaggio. Le società sono tante e spesso si tende a dare poca rilevanza a fattori diversi da quello del prezzo del biglietto. Importante senza dubbio, ma non unico elemento per valutare la qualità di un servizio. Lo sanno bene quelli di AirHelp, società specializzata nell’ottenere risarcimenti dai vettori per i passeggeri. Dall’alto delle sue 235mila persone assistite negli ultimi 2 anni e mezzo, la AirHelp ha pensato bene di pubblicare tutti i dati raccolti in questo periodo di tempo, stilando anche una classifica delle 10 peggiori compagnie aeree. Una delicata graduatoria ottenuta attraverso un’analisi scientifica del materiale a disposizione.

AirHelp, infatti, non si è limitata a prendere in considerazione i dati a propria disposizione, ma li ha mixati a quelli relativi ad altri parametri, ritenuti altrettanto fondamentali dalla società per un soggetto alla ricerca di un volo. In primis la puntualità, «perché tutti sappiamo che dopo aver acquistato un biglietto il nostro primo obiettivo è arrivare a destinazione all’orario previsto», spiegano gli esperti. Per verificare questo parametro ci si è affidati ai dati precisissimi di Flightstats (che ha eletto la Japan Airlines come la compagnia più puntuale al mondo con l’89,4 percento dei voli annuali atterrati in orario). La qualità del servizio a bordo è stato il secondo criterio considerato, utilizzando come riferimento i rating di Skytrax, società definita da Repubblica la Standard & Poor’s dei cieli mondiali. Soltanto come terzo parametro AirHelp ha valutato i dati in suo possesso e legati alla sua attività, relativi al numero di reclami dei passeggeri respinti e poi invece riconosciuti come legittimi da un tribunale, al tempo impiegato per esaminare le proteste e a quello impiegato per accreditare i risarcimenti riconosciuti in tribunale.

Le 10 peggiori compagnie aeree al mondo. La prima scrematura tra le centinaia di compagnie aeree del mondo è stata fatta dalla stessa AirHelp, che ha preso in considerazione le 30 compagnie con cui più spesso si è trovata a fare i conti in tribunale, promettendo aggiornamenti nei prossimi mesi. Applicando i parametri esposti, ecco la top ten delle peggiori compagnie aeree al mondo stilata da AirHelp. Giusto per tranquillizzare i bergamaschi e i milioni di utenti dell’aeroporto di Orio al Serio: nessuna di essa lavora con lo scalo bergamasco. Qualcuna, invece, lavora (e pure tanto) con gli altri due scali milanesi.

 

10) Norwegian Air Shuttle

10) Norwegian Air Shuttle

Si tratta di una compagnia aerea a basso costo norvegese che opera in ambito sia nazionale che internazionale. La sua base principale è l’Aeroporto di Oslo-Gardermoen. Nel 2015 ha trasportato 26 milioni di persone e si è collocata al secondo posto tra le compagnie aeree della Scandinavia e la decima compagnia aerea europea.

 

9) Icelandair

Icelandair

È la maggior compagnia aerea islandese e opera verso numerose destinazioni, sia europee che americane. Il numero di tratte aumenta di molto nei mesi estivi, quando l’attività della flotta viene intensificata. Gli aerei in servizio sono di tre tipi: un Boeing 757-300, un Boeing 767-300 e ben 15 Boeing 757-200, quest’ultimi i più vecchi con un’età media di 20 anni. Presto la flotta verrà ringiovanita grazie all’arrivo di 10 Boeing 737-800.

 

8) Alitalia

14407036916_bbf2edd7d5_b

Ebbene sì: l’ex compagnia “di bandiera” italiana si piazza nella poco invidiabile classifica delle peggiori compagnie aeree al mondo. Del resto la sua storia recente non poteva certo ergerla tra le migliori. La versione 2.0 della compagnia è nata nel 2014, con attività cominciate a partire dall’1 gennaio 2015. La Etihad Airways è in possesso di buona parte del capitale della nuova Alitalia. Dotata di una flotta decisamente numerosa, ci si aspetta che il 2016 sia l’anno del salto di qualità.

 

7) Iberia

Iberia

Si tratta della compagnia aerea di bandiera spagnola e, attualmente, più grande compagnia aerea della Spagna. Con sede a Madrid, ha come hub l’Aeroporto di Madrid-Barajas e come base l’Aeroporto di Barcellona. Nel 2010 si è fusa con British Airways, provando a risollevarsi da una pesante crisi che, nel novembre 2012, ha comunque portato al taglio di ben 4.500 dipendenti e la riduzione della flotta a 25 aerei, dei quali 20 di corto raggio e 5 di lungo raggio. Un ridimensionamento che ha pesato anche in termini di qualità del servizio offerto ai passeggeri.

 

6) Aer Lingus

3103083_e21eddfd

Questa compagnia aerea irlandese utilizza una flotta composta prevalentemente da aeromobili Airbus, con la quale raggiunge destinazioni in Europa, Nord America e Nord Africa. Si tratta della più antica compagnia aerea esistente in Irlanda ed è la seconda più grande dopo la low cost Ryanair. La sede centrale si trova presso l’aeroporto di Dublino. Nel 2006, Ryanair lanciò un’OPA per l’acquisizione di Aer Lingus, con l’intento di creare una grande e unica compagnia aerea irlandese. I vertici della storica azienda, però, si opposero e il 30 gennaio 2009 Ryanair ritirò la propria offerta visto che anche il governo si espresse in maniera negativa riguardo all’affare.

 

5) TAP Portugal

7349447914_738ae46050_b

È la compagnia aerea di bandiera portoghese. Il suo hub principale è l’aeroporto di Lisbona-Portela. Nata nel marzo 1945 come società di servizio pubblico, nel 1953 viene trasformata in società a capitale misto, sebbene con la pubblica amministrazione sempre socio di maggioranza. Nel 1975, in seguito al colpo di Stato dell’anno precedente, tornò però ad essere un’azienda totalmente statale. Il suo aeroporto di Lisbona è un importantissimo crocevia per le rotte verso Europa, Asia, America e Africa. Viaggia su 75 destinazioni in 33 Paesi del mondo, gestisce circa 2mila voli settimanali e ha una flotta omogenea di 55 aeromobili, ovvero interamente composta da Airbus.

 

4) Swiss

Airbus-SWISS

Con sede a Basilea, è la principale compagnia aerea svizzera. Nasce nel 2002, dal fallimento della compagnia di bandiera Swissair e la fusione di parte della flotta e del personale Swissair con la compagnia regionale Crossair. Nel 2005 entra a far parte del gruppo Lufthansa. Effettua sia servizio di trasporto passeggeri che di trasporto merci. I suoi hub principali sono l’aeroporto di Zurigo-Kloten e, in misura minore, quelli di Ginevra-Cointrin e Basilea.

 

3) Virgin Atlantic

14120867646_69ab0fde49_b

È una compagnia aerea britannica facente parte al 51 percento della Virgin Group e al 49 percento della Delta Air Lines. Il suo quartier generale è situato a Crawley, nel West Sussex, non distante dall’aeroporto londinese di Gatwick.

2) Easyjet

airbus-90593_960_720

La compagnia aerea britannica Easyjet è ritenuta la grande rivale europea di Ryanair. Anche Easyjet, infatti, opera sul mercato low cost. In Italia il suo hub principale è Malpensa, dove però da qualche mese è sbarcata anche Ryanair, creando diversi malumori. Oltre all’aeroporto meneghino, altre due basi italiane sono l’aeroporto di Napoli-Capodichino e quello di Venezia Tessera. Il proprietario del pacchetto di maggioranza è l’uomo d’affari greco-cipriota Stelios Haji-Ioannou, che controlla anche altre imprese dell’easyGroup, di cui fanno parte easyInternetCafe, easyCar, easyCruise e easyHotel. Relativamente allo studio di AirHelp, i vertici hanno diffuso una nota in cui affermano: «Non ci riconosciamo in questi dati, siamo stati lodati dal nostro ente regolatore per la gestione dei reclami e continueremo a pagare i risarcimenti dovuti».

 

1) SATA

640px-SATA_International_Airbus_A310-300_Verkuringen

Piccola compagnia aerea portoghese con sede a Sao Sebastiao, a Ponta Delgada, nelle Isole Azzorre. Nata nel dicembre 1990 con il nome di OceanAir, prende la forma e la denominazione attuale nel 1998. La sua flotta è composta da soli 8 aerei.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli