la nota dell'inps

Le pensioni verranno anticipate. Si va in Posta in giorni precisi. Dipende dal cognome

Le pensioni verranno anticipate. Si va in Posta in giorni precisi. Dipende dal cognome
21 Marzo 2020 ore 06:29

Nei mesi di aprile, maggio e giugno il pagamento in Posta, degli assegni, delle pensioni e delle indennità di accompagnamento erogate agli invalidi civili sarà anticipato e verrà distribuito su più giorni. Questo metodo darà modo agli utenti di recarsi in Posta in piena sicurezza, nel rispetto delle misure di contenimento della diffusione del virus Covid-19. Di fatto occorre seguire un calendario preciso, stilato sull’ordine alfabetico. Ognuno degli utenti dovrà controllare in quale date avverrà il pagamento della pensione, rispetto alla iniziale del proprio cognome. Ecco il calendario: la rata di aprile verrà pagata tra il 26 e il 31 marzo secondo questi scaglioni: giovedì 26 marzo per le persone che hanno il cognome che inizia per A e B; venerdì 27 marzo C e D; sabato 28 marzo da E a K; lunedì 30 marzo da L a O; martedì 31 marzo da P a R; mercoledì 1° aprile da S a Z. Anche per le successive mensilità Poste Italiane programmerà l’accesso agli sportelli dei titolari delle prestazioni in modo da scaglionare le presenze all’interno degli uffici postali. Il relativo calendario sarà comunicato in prossimità della scadenza. Già da ora, perà, si sa che le pensioni saranno erogate dal 27 al 30 aprile per la mensilità di maggio 2020; dal 26 al 30 maggio per la mensilità di giugno.

Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia