«Servono più controlli»

Le siringhe dei tossici al parco A Ponte S. Pietro è vero allarme

Le siringhe dei tossici al parco A Ponte S. Pietro è vero allarme
16 Ottobre 2019 ore 04:00

Più sicurezza al parco Montenero di via Locatelli. È quanto chiedono a gran voce i cittadini del quartiere Villaggio Santa Maria. Sono sempre di più, infatti, le segnalazioni di genitori e residenti preoccupati per i tossici che spesso si rifugiano nell’area verde per farsi una dose. Un’insidia per i numerosi bambini che abitualmente corrono nell’erba. A confermare questo trend è il custode che ogni giorno raccoglie volontariamente con guanti e pinza parecchie siringhe abbandonate in mezzo all’erba per evitare che qualche passante si punga inavvertitamente. Ha inoltre allertato i carabinieri affinché aumentino i controlli.

 

 

Ma il parco di via Locatelli non è solo sinonimo di tossicodipendenti. A destare la preoccupazione di molti ci sono anche episodi di bullismo e malcostume: «C’è chi giocando a calcio, rompe le reti del parco, senza rispetto per gli altri – dice un nonno -. Mi sono sentito rispondere che se mi danno fastidio posso anche stare a casa. Che discorsi! A questo punto chiudiamo il parco e mettiamo un parcheggio, visto che c’è tanto bisogno di…

 

Articolo completo a pagina 30 di BergamoPost cartaceo, in edicola fino a giovedì 17 ottobre. In versione digitale, qui.

Food delivery
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia