A Bergamo crescita zero

L’economia della Lombardia frena E la cosa è davvero preoccupante

L’economia della Lombardia frena E la cosa è davvero preoccupante
17 Giugno 2019 ore 05:00

Qualche mese fa, in un editoriale Claudio Cerasa, direttore de Il Foglio, sottolineava come il Governo gialloverde stesse sottovalutando un problema che, da lì a qualche tempo, sarebbe emerso: il preoccupante rallentamento della crescita economica della cosiddetta “locomotiva” italiana, la Lombardia. I numeri, allora, erano ancora incerti. Si parlava di previsioni. Che oggi, però, si sono tramutate in dati, preoccupanti: la nostra Regione continua sì a crescere, ma con un rallentamento forte, quasi un’inchiodata. Il segno più del Pil nel 2018 è stato dell’1,4 per cento, ben lontano dal 2,7 per cento fatto segnare dodici mesi prima.

 

[Stefano Scaglia, presidente di Confindustria Bergamo]

 

A dirlo è il rapporto della Banca d’Italia pubblicato lunedì 10 giugno e presentato ad Assolombarda. Ma c’è di più: il primo trimestre del 2019 ha segnato un ulteriore indebolimento della crescita. Il direttore della sede milanese di Bankitalia ha detto: «Il rallentamento è dovuto anche alle esportazioni, che stanno via via diminuendo», aggiungendo che «il trend si è invertito a metà dello scorso anno, quando è venuto meno il “carburante” della ripresa, che è la fiducia». È d’accordo con lui anche Stefano Scaglia, presidente di Confindustria Bergamo, che in un’intervista rilasciata a L’Eco di Bergamo per fare il bilancio dei suoi primi due anni di mandato conferma come tra le cause di questo rallentamento ci sia anche «il quadro di forte incertezza politica in Italia, che ha accentuato i problemi per il nostro Paese».

Del resto, il rallentamento della crescita economica su scala regionale non poteva che avere ripercussioni anche su scala locale: «Dopo numerosi trimestri di crescita molto positiva – ha detto Scaglia -, ora siamo a tre trimestri di crescita quasi zero». Nessun allarme, ci tiene a sottolineare il presidente di Confindustria, ma prudenza e un po’ di delusione sì. Anche perché, all’orizzonte, il cielo non sembra essere così sereno… «Il reddito di cittadinanza non è decollato perché ha solo erogato i soldi senza collocare le persone – ha affermato Scaglia commentando l’operato del Governo -; “Quota 100” è uno strumento assolutamente fallimentare, dato che…

 

Per leggere l’articolo completo rimandiamo a pagina 3 del BergamoPost cartaceo, in edicola fino a giovedì 20 giugno. In versione digitale, qui.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia