Cronaca
Fu anche pittore

Leffe saluta anche don Evasio Alberti, per venticinque anni parroco a Urgnano

Ordinato nel 1956, era stato insegnante in Burundi e missionario nello Zaire. Fu parroco anche a Cortenuova

Leffe saluta anche don Evasio Alberti, per venticinque anni parroco a Urgnano
Cronaca Val Seriana, 23 Marzo 2020 ore 17:16

Un altro lutto fra i sacerdoti, che colpisce la comunità di Leffe. Lunedì 23 marzo, nelle ore in cui la comunità della Val Gandino ricordava nella preghiera don Battista Mignani (morto sabato 21 marzo), se ne è andato anche don Evasio Alberti, nato in paese nel 1933.

Don Evasio era stato ordinato nel 1956 e oltre alla laurea in Teologia aveva ottenuto anche quella in Pittura. Per ben quattordici anni, dal 1956 al 1970, fu curato a Bagnatica, prima di divenire allievo della Scuola Beato Angelico e, soprattutto, insegnante all’Ecole Technique d’Art a Gitenga, in Burundi. Nel continente africano fu anche missionario nello Zaire (dal 1974 al 1977), tornando poi in Diocesi presso il Seminario e per divenire Parroco a Cortenuova, dove ha operò dal 1979 al 1985. Fu poi parroco di Urgnano per quasi 25 anni, dal 1985 al 2009, e residente a Leffe sino al 2016. Da allora si era trasferito presso la Fondazione Piccinelli a Scanzorosciate. All’attività pastorale aveva sempre affiancato la sua passione per l’arte e la pittura.

Nel 2017 aveva donato alla comunità di Leffe un trittico di opere legate al Triduo Pasquale, collocate nella sala del commiato presso la Casa Serena di Leffe.