il rapporto

Legambiente premia Bergamo come città a “emissioni zero”. Zenoni: «Sfida a fare meglio»

Lo studio, elaborato prima del lockdown, monitora i cambiamenti nei capoluoghi italiani grazie a indicatori riguardanti le forme di mobilità non inquinanti

Legambiente premia Bergamo come città a “emissioni zero”. Zenoni: «Sfida a fare meglio»
Bergamo, 24 Giugno 2020 ore 09:11

Rinnovo del trasporto pubblico locale con mezzi meno inquinanti, incremento dello sharing, aumento delle Ztl e delle zone 30. Sono alcune delle strategie che hanno consentito a Bergamo di distinguersi nell’ambito delle politiche di mobilità sostenibile, unica città lombarda insieme a Milano ad aggiudicarsi il podio del rapporto “Città Mez (Mobilità emissioni zero)” stilato da Legambiente.

«Il risultato di Bergamo nel rapporto di Legambiente sulla mobilità sostenibile non può che fare piacere – commenta l’assessore alla Mobilità del Comune di Bergamo, Stefano Zenoni -. Rappresenta uno stimolo per realizzare il programma e le azioni che abbiamo delineato per implementare forme alternative al mezzo privato per gli spostamenti in città». Il documento è stato realizzato prima del lockdown e monitora i cambiamenti nei capoluoghi italiani grazie ad indicatori riguardanti le forme di mobilità non inquinanti. A Bergamo, in particolare, il 32 per cento degli spostamenti avviene attraverso sistemi ciclopedonali ed elettrici. Le altre città lombarde, invece, seguono a distanza: in fondo alla classifica troviamo Lodi, Como e Pavia.

Il rapporto evidenzia come la mobilità urbana delle persone stia cambiando, privilegiando modalità a “emissioni zero”. Tuttavia, l’emergenza sanitaria e il timore di entrare in contatto con il Covid-19 a causa della promiscuità dei mezzi pubblici hanno spinti diversi a ricorrere a mezzi privati.

«Questa difficile stagione che stiamo attraversando può diventare un’occasione per dimostrare coraggio sulle scelte in tema di sicurezza stradale, di pedonalità e ciclabilità urbana, una strategia che abbiamo tratteggiato chiaramente nel position-paper licenziato dalla Giunta comunale nelle scorse settimane – prosegue Zenoni -. Inoltre, nei giorni scorsi abbiamo chiuso la manifestazione d’interesse per la realizzazione di servizi di monopattini elettrici in sharing e nei prossimi giorni la commissione aprirà le buste per decretarne il risultato. Sarà il nostro prossimo tassello riguardo le politiche sulla mobilità sostenibile, un pezzo al quale seguirà la definizione di corsie ciclabili d’emergenza. Ringrazio Legambiente di aver riconosciuto il nostro impegno, siamo consapevoli però che la strada sia ancora lunga».

Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia