Insegnare stanca

L’improvviso virus che ha colpito i professori prima della Maturità

L’improvviso virus che ha colpito i professori prima della Maturità
03 Luglio 2019 ore 07:30

Il giorno prima e quello prima ancora dell’inizio della Maturità, precisamente il 17 e il 18 giugno (la prima prova quest’anno è andata in scena il 19), c’è stata un’insolita morìa di professori. Più precisamente, di presidenti e commissari della Maturità. Un fatto inedito in queste proporzioni nella Bergamasca e che quindi merita di essere segnalato. Nel dettaglio, dei 205 presidenti di commissione, l’Ufficio scolastico provinciale ne ha dovuti sostituire ben trenta, oltre a un centinaio di commissari. Tutti assenti giustificati, ovvio, con tanto di certificato medico. Un virus, probabilmente.

Adesso la Maturità fa male anche ai prof? Evidentemente sì, perché – al di là dell’ironia -, questi continui cambiamenti stanno sfiancando le residue energie di tanti fra loro. Che in tempi non sospetti si iscrivono fiduciosi nell’albo che raccoglie le domande per svolgere sia il ruolo di presidente che quello di commissario dell’esame di Stato, ma che ad anno scolastico concluso si rendono conto di “non poterne più” e si appellano al medico curante, quasi sempre comprensivo. Certo, non è un bell’esempio che degli educatori si comportino come assenteisti (una volta nominati non possono rinunciare se non per documentati motivi di salute) e mollare poco prima dell’inizio degli esami o – alcuni – in corso d’opera, non offre una bella immagine agli studenti, ma qualche ragione ce l’hanno anche i prof e sarà bene che il ministero consideri l’episodio di quest’anno come un campanello d’allarme, se non vorrà trovarsi in futuro senza docenti disponibili. In ogni caso, va detto che anche quest’anno, pur con alcuni salti mortali e appellandosi a presidi collaborativi, l’Ufficio scolastico è riuscito a provvedere alle sostituzioni.

Proviamo a capire perché tanti professori hanno “marcato visita”, come si diceva in campo militare, senza ovviamente mettere in discussione la fondatezza dei…

 

Per leggere l’articolo completo rimandiamo a pagina 6 del BergamoPost cartaceo, in edicola fino a giovedì 4 luglio. In versione digitale, qui.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia