Frazione Fiobbio

Luigi e Severa di Albino: dopo 62 anni di nozze muoiono insieme di Coronavirus

Luigi e Severa di Albino: dopo 62 anni di nozze muoiono insieme di Coronavirus
Val Seriana, 12 Marzo 2020 ore 07:27

«Ciao papà e mamma, questo brutto virus vi ha portato via tutti e due nello stesso giorno, continuerete a bisticciare anche lassù? Credo di sì, ma poi finiva tutto in un abbraccio! Sarete sempre nei nostri cuori! Vi voglio bene! Buon viaggio». È la dedica di Luca Carrara ai suoi genitori. Una notizia di cronaca, che diventa straziante, fra le tante che si accavallano in questi giorni. Luigi Carara e Severa Belotti di Fiobbio di Albino, erano coniugati da 62 anni. 86 anni Luigi e 82 Severa, una famiglia che comprendeva anche i figli Luca e Monica con le rispettive famiglie. La cronaca di quanto accaduto loro è emblematica di quanto sta accadendo in molte famiglie bergamasche. Tutto comincia con qualche linea di febbre che poi sale in modo preoccupante a 39. E il termometro segna 39 per tutta la settimana. Le condizioni cominciano a farsi critiche. Da qui la chiamata al 118 e il conseguente ricovero all’ospedale. Luca li vede partire. Sabato è toccato a papà Luigi e domenica a mamma Severa. A Luca non è più permesso di rivederli. Lui medesimo è messo in quarantena. E al domicilio apprende che i genitori muoiono lo stesso giorno (martedì 10 marzo) a distanza di poche ore l’uno dall’altra. Il colpo è durissimo. Non ha potuto fare nulla, né vederli, né salutarli, né accompagnarli al cimitero, dove ora sono in attesa di cremazione. L’unico spazio sociale rimastogli è la piazza virtuale del mondo social, su cui arrivano le testimonianze di cordoglio di amici, parenti e conoscenti e dove può ricambiare l’affetto con un ringraziamento: «Ringrazio tutti per i messaggi di cordoglio ricevuti. Grazie di cuore». Non ci sono molte altre parole da dire. Il dolore è acuto di fronte al vuoto lasciato dalla perdita contemporanea dei due genitori. La comunità di Fiobbio perde due persone che erano attive nel mondo del volontariato e della parrocchia. Come tanti in questi giorni di ogni paese della Bergamasca. È il tremendo destino che Covid-19 ci sta riservando.

La storia completa e tante altre nel numero di PrimaBergamo in edicola da venerdì 13 marzo.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia