guarda la clip

L’ultimo bergamino. Un film-documento del Centro Studi Valle Imagna

«Carlino Rota, l'ultimo bergamino». Il nuovo film-documento di Luigi Ceccarelli. In distribuzione damarzo.

Val Brembana e Imagna, 18 Febbraio 2020 ore 05:31

di Antonio Carminati

Carlino Rota vive attualmente a Locatello, in Valle Imagna. Ha 87 anni, una statura tarchiata e muscolosa, lunga barba bianca e occhi vivaci, rapidi, ironici e curiosi come quelli di un bambino. Ora vive a pochi metri da dove è nato, ma per tornare a casa, come Ulisse, ha dovuto fare il giro lungo… È andato via di casa che aveva dieci anni. Ha fatto l’allevatore e l’agricoltore, è stato fattore di stracchini e abile casaro. Da solo. È uno degli ultimi bergamini rimasti in vita e in attività, anche se oggi non si sposta più e alleva le sue vacche in una stalla vicina alla casa. Carlino ha fatto una scelta controcorrente, coraggiosa, unica. Ha passato una vita a imparare con curiosità febbrile e passione instancabile ogni possibile segreto sulle mucche, i pascoli, il latte, i formaggi. E’ riconosciuto da tutti come un Maestro dello strachì. Per intendersi, se ci fosse un’Università, lui sarebbe un bocconiano.

E quando le leggi del mercato hanno preso il sopravvento, ha fiutato che quello che gli era stato proposto come progresso e adeguamento alla modernità, significava in realtà rinunciare all’eccellenza che aveva costruito in una vita di osservazioni, esperimenti, tentativi ed evoluzioni nella qualità del suo formaggio. Su un piatto della bilancia la maestrìa guadagnata sul campo, una vita plasmata sugli insegnamenti della natura, sull’altro piatto, un po’ di soldi in più e la tranquillità di appartenere a una rete. Ha scelto la strada maestra acquisita dai suoi genitori e dal nonno. Il Centro Studi Valle Imagna ha deciso di dedicargli un film-documento, affidato al regista Luigi Ceccarelli, quale gesto di riconoscimento per una vita dedicata alla conservazione di pratiche rurali di antica data e ad elevata qualità ambientale. Carlino costituisce oggi una straordinaria lezione di umanità. Il film verrà presentato e distribuito nel prossimo mese di marzo 2020: sostenuto dalla Regione Lombardia, è realizzato nell’ambito del progetto «Berghemhaus, ovvero la Casa di Bergamini», promosso dalla Fondazione Cariplo, dal Comune di Fuipiano Vallee Imagna e dalla Comunità Montana Valle Imagna.

Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
ANCI Lombardia