Cronaca
Le parole della madre

L'ultimo commovente saluto a Leonardo Caielli, il 16enne travolto e ucciso da un'auto

In centinaia hanno affollato la chiesa di Trezzano Rosa, dove viveva, per dire addio al ragazzo morto a Fara Gera d'Adda

Cronaca 19 Luglio 2022 ore 17:32

Si sono tenuti oggi, martedì 19 luglio, i funerali di Leonardo Caielli, il 16enne investito e ucciso la sera del 15 luglio a Fara Gera d'Adda lungo la strada che costeggia il pub Jamaica, dove il ragazzo aveva trascorso la serata insieme a un amico e due amiche (queste ultime anche loro rimaste ferite).

IMG-20220719-WA0005
Foto 1 di 7
IMG-20220719-WA0002
Foto 2 di 7
IMG-20220719-WA0003
Foto 3 di 7
IMG-20220719-WA0006
Foto 4 di 7
IMG-20220719-WA0007
Foto 5 di 7
IMG-20220719-WA0009
Foto 6 di 7
IMG-20220719-WA0010
Foto 7 di 7

Come raccontano i colleghi di PrimaLaMartesana, l'addio al 16enne si è tenuto questa mattina nella Chiesa San Gottardo di Trezzano Rosa, dove il giovane viveva. La funzione è iniziata alle 10.30, ma già un'ora prima in molti hanno affollato il sagrato in attesa dell'arrivo della bara. La cerimonia ha colpito tutti ed è stato impossibile trattenere le lacrime.

Prima della fine delle esequie sono stati letti alcuni messaggi. Il primo era della mamma del ragazzo, Alessandra Brambilla, che già su Facebook aveva dedicato al figlio morto un toccante ricordo: «Avrei voluto stringerti la mano per non farti provare dolore. Avrei voluto abbracciarti dolcemente per non farti provare la paura. Avrei voluto baciarti per svegliarti da quel sonno così agghiacciante. Avrei voluto darti un ultimo saluto dicendoti: "Ragnetto sono qui, andrà tutto bene". Avrei voluto, ma non ho potuto. Ti prometto che sarai nel mio cuore a vita e che parlerò di te con il sorriso».

Anche un amico e i cugini hanno condiviso quello che provavano per Leonardo. È poi seguito un canto a cappella di Amazing grace.

Al termine dei funerali, i presenti hanno lasciato volare in cielo tanti palloncini bianchi più uno, a forma di cuore rosso, con sopra scritto semplicemente «Leo». Poi si sono stretti attorno a mamma Alessandra, papà Davide, il fratellino Francesco, la sorellina Isabella e gli altri familiari.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter