disavventura

Ma chi c’è in giro per Treviolo? La gallina in fuga, i pulcini e la loro storia

Cristina Dezza e suo figlio Giulio vivono tra Berlino e Bergamo. Si sono fatti un regalo insolito, da tenere in giardino, ma non avevano fatto i conti con il gatto grigio. Una vicenda a lieto fine

Ma chi c’è in giro per Treviolo? La gallina in fuga, i pulcini e la loro storia
Treviolo e Lallio, 16 Luglio 2020 ore 12:23

di Monica Sorti

Gallina in fuga. È di questi giorni il post sulla pagina Facebook Life in Treviolo, che segnala la presenza della pennuta nel corsello del box di una casa. Inutile dire che i commenti, molto divertenti, si sono sprecati. Ma alla fine il post ha colpito nel segno e la proprietaria della gallina si è recata sul luogo della segnalazione. Dopo una ricerca prolungata e rocambolesca, è riuscita a recuperare il suo animale.

Lo racconta Cristina Dezza, mamma di Giulio, 12 anni, che da tempo desiderava dei pulcini da far crescere e poi regalare a qualche pollaio: «Noi viviamo tra Treviolo e Berlino. Soprattutto io vado avanti e indietro, ma anche mio figlio passa qui parecchio tempo», racconta Cristina. Gli animali domestici non sono molto compatibili con la vita della famiglia, ma i pulcini sembravano la soluzione ottimale, da donare una volta cresciuti. «Abbiamo guardato un po’ di annunci: Curno vendevano una gallina con due pulcinotti. Li abbiamo comprati e messi in giardino».
Cristina e Giulio si sono subito attivati per dare loro una sistemazione adatta: «Abbiamo comprato 10 chili di cibo e preparato quella che poteva essere la loro cuccia». Ma la gallina ha palesato subito le sue preferenze, cercando un angolo di giardino con tanta vegetazione, in modo da sentirsi protetta. «Subito le nostre immagini di vita un po’ bohemienne, con la gallina in braccio e noi che l’accarezzavamo, sono state disattese. Lei è sempre stata abbastanza sulle sue, nascosta nel suo angolo tra il verde».

Intanto i pulcinotti varcavano i confini e scorrazzavano nei giardini dei vicini, tornando a casa la sera. «Noi eravamo tranquilli, i pulcini erano protetti. Ma non avevamo fatto i conti con un gatto grigio, che non si è lasciato intimorire dalla gallina. Di fronte al felino arrogante, è scappata con i pulcini. E noi siamo impazziti. Correvamo qua e là per cercarla in base alle segnalazioni che ci arrivavano. Abbiamo passato la prima notte senza gallina con grandi sensi di colpa».

I pulcinotti, che correvano e volavano meno, sono stati catturati subito da Giulio con un retino da pesca. «Sabato mattina, la vicina mi dice che c’è il post della gallina su Life in Treviolo. Ci siamo precipitati in questi garage e lei stava ancora lì, ma ci abbiamo messo un’ora per catturarla, sotto un sole tremendo. Io mi stavo già arrendendo, invece mio figlio…

L’articolo completo nell’edizione di PrimaBergamo in edicola da venerdì 17 luglio

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia