la nomina

Marcello Carminati è il nuovo direttore della Chirurgia plastica del Papa Giovanni XXIII

Marcello Carminati, 60 anni, brianzolo, in servizio all’ospedale di Bergamo dal 1991 come chirurgo plastico, con una breve parentesi tra il 2001 e il 2003 come responsabile della Chirurgia plastica del San Matteo di Pavia

Marcello Carminati è il nuovo direttore della Chirurgia plastica del Papa Giovanni XXIII
Cronaca Bergamo, 01 Febbraio 2021 ore 12:00

Marcello Carminati, 60 anni, brianzolo, in servizio all’ospedale di Bergamo dal 1991 come chirurgo plastico (con una parentesi tra il 2001 e il 2003 come responsabile della Chirurgia plastica del San Matteo di Pavia) è il nuovo direttore della Chirurgia plastica del Papa Giovanni XXIII. Carminati conosce bene il reparto che dovrà dirigere. Dal 1998 ha ricoperto il ruolo di direttore per alcuni periodi, dopo che i predecessori avevano concluso il loro mandato. L’incarico ufficiale di direttore inizia però oggi, lunedì 1 febbraio.

Laureato nel 1985 all’Università di Pavia con 110/110 e lode, ha conseguito la specializzazione in Chirurgia plastica nel 1990, sempre con lode.  Dopo aver effettuato numerosi stage di collaborazione nei più prestigiosi dipartimenti, ha perfezionato con master internazionali la propria attitudine alla microchirurgia.

L’attività chirurgica del neo direttore comprende un’ampia casistica operatoria, risultato di un’esperienza trentennale con circa 11 mila interventi condotti come primo operatore in tutti i campi della chirurgia plastica ricostruttiva ed estetica, con particolare attenzione alla chirurgia mammaria, alla chirurgia del volto ed alla chirurgia oncologica del distretto testa e collo.

La Chirurgia plastica dell’ospedale Papa Giovanni conta circa 1.400 interventi chirurgici ogni anno e 5 mila prestazioni ambulatoriali. Si tratta dell’unica struttura questo genere presente in provincia di Bergamo nel settore pubblico.

«La nostra specializzazione spazia dalla patologia oncologica cutanea, come gli epiteliomi cutanei ed il melanoma, che ci vede come riferimento a livello nazionale e internazionale, fino ad un’ampia attività di microchirurgia ricostruttiva – commenta Marcello Carminati -. Abbiamo una forte esperienza negli interventi di ricostruzione mammaria dopo i trattamenti demolitivi per il tumore al seno, all’interno della Breast Unit e in collaborazione con la Senologia. Un altro asse fondamentale del nostro lavoro è legato all’emergenza-urgenza e alla gestione del paziente traumatizzato, anche pediatrico. Trattiamo il trauma della mano e dell’arto superiore, riguardo alle lesioni cutanee, tendinee ed ossee, inclusa la microchirurgia su nervi e vasi».

Oltre alla carica di direttore, Carminati è docente della School of Medicine and Surgery, il corso di laurea in lingua inglese frutto della collaborazione tra l’Asst Papa Giovanni e le Università di Milano-Bicocca, di Bergamo e del Surrey. Inoltre, è stato docente al master avanzato di Chirurgia estetica dell’Università di Pavia ed è attualmente cultore della materia delle Università di Pavia e di Milano-Bicocca.  Marcello Carminati è socio della Sicpre (Società italiana di Chirurgia Plastica, Ricostruttiva ed Estetica) e autore e coautore di circa 110 pubblicazioni e presentazioni scientifiche pubblicate sulle più significative riviste internazionali.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli