Cronaca
Tragedia

Martinengo, artigiano rumeno trovato in casa stroncato da un malore: era morto da giorni

Radu Daniel Lupse aveva 53 anni, lavorava nell'edilizia. A dare l'allarme alcuni vicini, insospettiti dall'odore acre che proveniva dall'appartamento

Martinengo, artigiano rumeno trovato in casa stroncato da un malore: era morto da giorni
Cronaca 02 Agosto 2022 ore 10:16

È stato l'odore acre, invadente, a insospettire i vicini di casa di Radu Daniel Lupse, lavoratore nel campo dell'edilizia 53enne, rumeno, residente in via Trieste a Martinengo. Così le autorità sono state allertate e i Vigili del fuoco, il personale del 118 e gli agenti della Polizia locale hanno fatto l'amara scoperta: Lupse giaceva nel suo letto, morto, stroncato da un malore.

Il condominio dove viveva la vittima

Stando alle prime informazioni raccolte e riportate dai colleghi di PrimaTreviglio, il decesso è avvenuto almeno una settimana prima rispetto al ritrovamento del cadavere di ieri (1 agosto). I vicini hanno spiegato di non essersi insospettiti poiché Lupse era un uomo molto riservato, non aveva un rapporto particolarmente intimo con gli altri residente del condominio. Viveva lì da quasi vent'anni, prima con la moglie e la figlia e recentemente da solo, dato che si era separato.

Nelle scorse settimane, però, il 53enne aveva avuto altri malori. In quei casi era riuscito a chiedere aiuto e alcuni residenti avevano chiamato il 118. In quelle occasioni, però, le cose erano sempre finite per il meglio e Lupse non aveva mai avuto nemmeno bisogno di un ricovero in ospedale.

Attualmente la salma dell'uomo si trova alla Casa Balicco di Martinengo. È atteso l'arrivo dei familiari dell'uomo dalla Romania per procedere poi al rimpatrio del feretro. I funerali si dovrebbero tenere nella sua città natale.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter