la visita a bergamo

Maturità, il ministro Azzolina all’Its Quarenghi: «La presenza dello Stato era doverosa»

Durante l'incontro avvenuto nell'istituto cittadino, il ministro ha annunciato che le scuole riapriranno per i recuperi l’1 settembre. Le lezioni inizieranno invece il 14 settembre

Bergamo, 17 Giugno 2020 ore 13:20

Oggi, mercoledì 17 giugno, è il giorno che tanti studenti attendevano con ansia: è iniziata la maturità. Nell’occasione, questa mattina è venuta in visita all’Istituto Giacomo Quarenghi di Bergamo il ministro dell’Istruzione Lucia Azzolina, che ha portato il proprio messaggio di vicinanza ai docenti e agli alunni che affronteranno l’esame di Stato in circostanze che si possono tranquillamente definire storiche. «Sono molto felice di essere a Bergamo. Alcuni territori hanno sofferto più di altri, la presenza dello Stato era doverosa – ha sottolineato il ministro – e hanno dovuto mettere ancora più impegno e responsabilità per affrontare gli esami in presenza. Questi esami non concludono l’anno scolastico, ma fanno da collegamento con l’inizio del prossimo anno scolastico a settembre. La scuola è sempre stata al centro dell’attenzione del Governo».

Durante la visita, il ministro ha annunciato che le scuole riapriranno le porte per i recuperi l’1 settembre, mentre le lezioni vere e proprie inizieranno il 14 settembre. All’incontro erano presenti anche le dirigenti degli uffici scolastici provinciale, Patrizia Graziani, e regionale, Augusta Celada, mentre la dirigente scolastica del Quarenghi, Elsa Perletti, ha incontrato Lucia Azzolina in videoconferenza, essendo impegnata come presidente di commissione ad Alzano Lombardo. «La scuola bergamasca è più viva che mai – ha commentato Elsa Perletti -. Non ci siamo scoraggiati e siamo pronti a ripartire. La ringrazio per questa visita». La maturità di quest’anno consisterà in una sola prova orale della durata di un’ora. Ogni candidato potrà portare con sé un solo accompagnatore e le aule dovranno essere ben areate e saranno pulite alla fine di ogni sessione.

Nella notte, il ministro Azzolina aveva pubblicato su Facebook un videomessaggio di incoraggiamento rivolto agli studenti. «Sono molto emozionata, finalmente domani potrò vedere le scuole in parte riaprirsi. Abbiamo vissuto un’emergenza difficilissima e gli studenti hanno dato una grande prova di maturità e di resilienza. Sono certa che quando riguarderete al periodo che abbiamo vissuto penserete di essere stati forti, coraggiosi, che ce l’avete messa tutta, che avete studiato e quindi potrete essere veramente orgogliosi di voi. Siete nella storia. In bocca al lupo a tutti per gli esami».

Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia