L'intervista al selezionatore

Sfida tra i migliori atleti universitari Nel volley, Bergamo punta in alto

Sfida tra i migliori atleti universitari Nel volley, Bergamo punta in alto
Cronaca 21 Maggio 2018 ore 12:47

Dal 18 al 27 maggio, in Molise, vanno in scena i Campionati Nazionali Universitari (Cnu), evento promosso dal Centro Universitario Sportivo Italiano e organizzati dai vari Centri Sportivi Universitari. Possono parteciparvi, entro un certo limite di età, tutti gli studenti iscritti a qualsiasi corso di laurea di un’Università riconosciuta dal Ministero dell’Istruzione. Partecipano anche gli iscritti all’Accademia di Belle Arti e al Conservatorio. I Cnu rappresentano il più importante evento sportivo nazionale rivolto al mondo universitario che vede il coinvolgimento di tutti i 56 Cus italiani. Ogni anno sono ospitati in una città diversa e quest’anno si stanno svolgendo in Molise con una partecipazione di circa 3.500 atleti. Vi proponiamo l’intervista che il comitato organizzatore dei Cnu 2018 ha realizzato a Giorgio Ferrari, allenatore delle formazione di volley femminile del Cus orobico.

 

Nel volley femminile, il Cus Bergamo è pronto a dare filo da torcere a tutte le avversarie, consapevole delle difficoltà che potrà incontrare ma anche delle qualità presenti nell’organico. L’obiettivo è quello di dare il massimo in ogni partita e su ogni pallone provando a percorrere più strada possibile. A presentare la trasferta in terra molisana è il selezionatore Giorgio Ferrari. «La prima cosa è divertirci – sottolinea – anche perché non esistono da noi squadre universitarie che fanno campionati. La nostra è una selezione composta da ragazze che giocano in squadre di buon livello e accettano volentieri di far parte d questo gruppo».

Per quanto concerne il volley, la competizione sembra essere di alto livello viste le selezioni che parteciperanno. Condivide?
«Abbiamo avuto modo di constatare qualche anno fa, quando siamo arrivati terzi, che la competizione è impegnativa. Di sicuro non scenderemo in Molise per fare la scampagnata ma andremo a caccia del risultato migliore possibile, consci anche del fatto che siamo in un periodo particolare della stagione con ancora in corso playoff e playout che potrebbero privarci di alcuni elementi. Cosa che avviene per tutte le rappresentative. Stiamo lavorando per allestire la migliore squadra possibile e poi vedremo cosa verrà fuori. Se ci saranno formazioni meglio attrezzate faremo loro i complimenti».

Tre anni fa è arrivato il bronzo. È da lì che dovrete ripartire?
«Diciamo che ripartire ed eventualmente confermare quella medaglia sarebbe una gran cosa. Sappiamo che squadre come Milano hanno una grande tradizione e un bacino superiore al nostro. Per questo nessuna partita sarà facile. Comunque scenderemo in campo per fare il massimo».

Nella fase di qualificazione avete confermato il vostro valore.
«Diciamo che ci siamo disimpegnati bene sia contro Verona che contro Brescia vincendo 3-0 e 3-1. Le fasi finali, però, sono tutt’altra cosa».

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli