attacco ignobile

Molotov contro il centro vaccinale di Brescia, tendone a fuoco. Si cercano i responsabili

Una bottiglia incendiaria ha colpito una tenda che ospita una sala mensa a disposizione degli operatori. Nessun materiale sanitario è stato danneggiato. Una seconda molotv sarebbe caduta a terra senza colpire alcun tendone

Cronaca 03 Aprile 2021 ore 10:43

A prendere fuoco fortunatamente è stata solo la copertura della tensostruttura che, al momento, non conteneva alcun tipo di materiale sanitario e, soprattutto, vaccini. Resta però la gravità di un gesto compiuto non si sa per vandalismo o per ragioni dimostrative di altro tipo.

All’alba di questa mattina (sabato 3 aprile) ignoti hanno lanciato una molotov incendiaria contro i tendoni del centro vaccinale di via Morelli, a Brescia. Come riportano i colleghi di PrimaBrescia, intorno alle 6.15, i militari della Sezione Radiomobile sono intervenuti dove, verosimilmente poco prima, qualcuno ha lanciato una bottiglia incendiaria contro una tensostruttura.

Fortunatamente si trattava di quella che ospita una sala mensa a disposizione degli operatori al lavoro nel centro e che non contiene alcun tipo di materiale sanitario. Una seconda molotov sarebbe caduta a terra senza arrivare a colpire alcuna delle tensostrutture.

4 foto Sfoglia la gallery

Al momento sono in corso i sopralluoghi dei carabinieri, che stanno cercando di ricostruire quanto accaduto e di identificare i responsabili del gesto analizzando le immagini riprese dalle telecamere di video sorveglianza installate intorno all’area. La struttura dovrebbe poter continuare a funzionare come previsto e non dovrebbero esserci interruzioni nella campagna vaccinale.

Immediata la reazione del presidente Attilio Fontana, che ha definito l’attacco «ignobile». Il centro vaccinale era stato realizzato grazie ai fondi donati nell’ambito dell'iniziativa AiutiAMO Brescia, avviata durante la prima ondata del Covid.