Cronaca
Tragedia l'8 gennaio alle 21

Morto sul lavoro il pizzaiolo del Vasinikò, in piazza Pontida: malore fatale

Inutili i soccorsi: il 43enne non ha mai ripreso conoscenza

Morto sul lavoro il pizzaiolo del Vasinikò, in piazza Pontida: malore fatale
Cronaca Bergamo, 08 Gennaio 2020 ore 22:39

Tragedia stasera al Vasinikò, ristorante e pizzeria napoletana molto frequentata. Antonio Zuppelli, pizzaiolo del locale di Piazza Pontida (civico 13, sotto i portici, verso via San Bernardino) ha accusato un malore mentre stava impastando le pizza, subito dopo aver fumato una sigaretta. È successo mercoledì 8 gennaio verso le 21. Inutili tutti i tentativi messi in atto dai colleghi di lavoro e dai soccorritori, sopraggiunti nel locale. Pare che la causa del decesso sia legata a un attacco cardiaco. Sul posto un’ambulanza del 118, un’auto medica, l’Ats di Bergamo e due volanti della Questura di Bergamo. Zuppelli era originario di Napoli e lavorava a Bergamo dal 2013: sposato, padre di un ragazzo di 18 anni e di una ragazza di 25, in città abitava con altri colleghi in un appartamento in zona Porta Nuova.