Cronaca
Fuori strada

Motocross clandestino nel cantiere dell'autostrada: denunciati 14 giovanissimi

I ragazzi erano tutti di età compresa tra i 15 e i 23 anni

Motocross clandestino nel cantiere dell'autostrada: denunciati 14 giovanissimi
Cronaca 30 Agosto 2022 ore 14:01

Si divertivano con gare di motocross clandestine nell'area del vecchio cantiere della Pedemontana, a Lentate sul Seveso (Monza e Brianza). Per questo quattordici giovani sono stati denunciato dai Carabinieri.

Motocross illecito, nei guai un ragazzo di Cernusco

La denuncia è stata sporta dalla stessa società Pedemontana lombarda. I Carabinieri della stazione di Lentate hanno identificato e denunciato 14 giovani di età compresa tra i 15 e i 23 anni (i minorenni sono sei). Si trovavano all’interno dell’area recintata che era il campo base del cantiere utilizzato durante le fasi di realizzazione dell'autostrada.

Tra i ragazzi deferiti all'Autorità giudiziaria nove sono residenti in provincia di Como (nei Comuni di Bregnano, Cermenate, Cantù, Fino Mornasco e Limido Comasco), uno è di Cernusco, uno è di Domodossola, mentre tre provengono dalla provincia di Varese (Tradate e Uboldo). All'arrivo dei militari erano intenti a effettuare pericolose manovre con le rispettive moto e ciclomotori.

Non era la prima volta

Il controllo che ha portato alla denuncia dei 14 giovani era stata effettuato dai Carabinieri il 14 agosto. I militari, però, non avevano potuto procedere direttamente in quanto l'azienda proprietaria del cantiere non aveva presentato querela, dunque impedendo di fatto la procedibilità. Oggi, martedì 30 agosto 2022, l'azienda ha presentato denuncia permettendo dunque la segnalazione all'Autorità giudiziaria.

Non era la prima volta che i motociclisti "abusivi" venivano segnalati ai Carabinieri.  L’area è la stessa dove il 12 marzo 2022 si è verificato l’incidente mortale di uno studente 16enne di Cermenate ed è da tempo stata segnalata quale teatro di pericolose manovre fuoristrada da parte di giovani centauri, spesso incuranti, oltre che della proprietà altrui, anche delle insidie nascoste nell’area di un ex cantiere, non idonea per attività motociclistica.

Seguici sui nostri canali