sono accusati di rapina aggravata

Mozzo, rapinano e picchiano con una roncola un connazionale: in carcere due marocchini

L'episodio è nato da una discussione scoppiata in un bar. Vittima dei due nordafricani un uomo di 35 anni

Mozzo, rapinano e picchiano con una roncola un connazionale: in carcere due marocchini
Cronaca Mozzo e Curno, 13 Settembre 2021 ore 11:26

Prima hanno attaccato brighe in un bar di Mozzo. Poi la discussione è degenerata al punto che hanno deciso di seguire la persona con cui avevano litigato per aggredirlo a colpi di roncola e rapinarlo. A finire in carcere, a Bergamo, accusati di rapina aggravata in concorso, due marocchini di 41 e di 23 anni, arrestati nella notte di venerdì (10 settembre) dai militari della sezione operativa dei carabinieri di Bergamo.

Vittima del violento pestaggio un uomo di 35 anni, anch’esso di origine marocchina, che quella notte era in compagnia di amici in un locale di Mozzo. A un certo punto della serata, scoppiata la discussione con i due connazionali, il trentacinquenne si è allontanato in automobile per evitare che la situazione degenerasse. Ma arrivato nelle vicinanze di un distributore di benzina è stato raggiunto, trascinato a forza fuori dall’abitacolo, picchiato con una roncola e rapinato dei circa 700 euro che aveva in tasca.

Il giovane è riuscito a salvarsi tuffandosi nella propria autovettura e correndo all’ospedale di Bergamo, dove i medici del pronto soccorso gli hanno medicato la profonda ferita. Il personale sanitario però, insospettito dalla tipologia della lesione, aveva nel frattempo avvisato i carabinieri.

Di lì a poco, una pattuglia della sezione operativa è riuscita a rintracciare e a perquisire gli autori della rapina. I due marocchini avevano ancora addosso i contanti rubati e, nascosta in auto, la roncola usata nell’aggressione.