il primo caso in città

Nasconde droga in casa e scappa con un monopattino elettrico: arrestato

I carabinieri l'hanno notato mentre si aggirava con fare sospetto in via Lunga, nelle vicinanze della Fiera

Nasconde droga in casa e scappa con un monopattino elettrico: arrestato
Bergamo, 25 Agosto 2020 ore 14:14

A modo suo potrà dire di essere entrato nella storia, anche se dalla porta sbagliata. A Bergamo si è infatti registrato il primo arresto di una persona che ha tentato di fuggire alla vista delle forze dell’ordine a bordo di un monopattino elettrico.

Si tratta di un cittadino tunisino di 27 anni, residente a Bergamo, finito in manette nella giornata di lunedì 24 agosto per resistenza a pubblico ufficiale e detenzione di sostanze stupefacenti. Il giovane si aggirava in via Lunga, nelle vicinanze della Fiera, quando è stato notato e fermato dai carabinieri per un controllo. Il 27enne, sentitosi messo alle strette, ha deciso di fuggire a bordo del monopattino elettrico; il mezzo era però troppo lento e la corsa è terminata poco lontano, dove è stato bloccato dalle forze dell’ordine.

Il tunisino non si è però dato per vinto e ha opposto resistenza all’arresto, rifugiandosi all’interno della sua abitazione. I militari dell’Arma hanno quindi effettuato una perquisizione domiciliare, trovando nascosti 4 grammi di cocaina e 6 di hashish. Questa mattina (martedì 25 agosto) il ragazzo è comparso in tribunale per essere giudicato con rito direttissimo. L’arresto è stato convalidato e il giudice ha disposto l’obbligo di firma. L’udienza è stata aggiornata al 17 novembre.

Food delivery
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia