Notizie su Bergamo e provincia

Notizie su Bergamo e provincia (19 – 24 settembre 2016)

22 Settembre 2016 ore 10:00

24 SETTEMBRE 

 

1 – Torna la banda dei cambiamonete. Svaligiato un bar a Bonate Sotto

Oggi i risultati migliori, nel campo industriale, li raggiunge chi si specializza. Ma anche nella malavita. C’è una banda nella zona dell’Isola che si è specializzata in cambiamonete. Nella notte tra giovedì e venerdì hanno preso di mira Ol Baretì di via Trieste, vicino alle scuole elementari, in pieno centro paese. Solo due giorni prima la gang aveva fatto visita alla sala giochi «Slot & VLT 999», ad appena un centinaio di metri metri di distanza. Colpiscono verso le due di notte, sono in quattro, scendono dal furgoncino (rubato, si presume) con mazze, cesoie e piedi di porco: alzano la saracinesca, demoliscono il vetro, staccano dal muro il cambiamonete e, in questo caso, si prendono anche il registratore di cassa. Poi, uscita scenografica: mentre parte l’allarme e i fumogeni annessi, escono, intimano ai vicini usciti sul balcone di rientrare e se la svignano.

2 –  Trote morte nel fiume a Ponte Nossa. Di nuovo. 

Non è la prima volta che succede in quel tratto del torrente a Ponte Nossa. Acque già prese in esame, perché non è normale che periodicamente si trovino gruppi di trote morte in e non sguazzanti. Sotto accusa un possibile sversamento industriale ciclico. L’allarme, questa volta, è scattato grazie agli appassionati di pesca, ma ora a scatenarsi è naturalmente la caccia per rintracciare chi ha causato lungo il Riso, la moria di centinaia di esemplari. L’episodio rilevato giovedì da agenti della polizia provinciale e tecnici Ats e Arpa resta ancora da chiarire.

3 – Tornata al suo posto la croce che uccise ragazzo di Lovere

Dopo due anni dalla tragedia, la «Croce del Papa» di Cevo, in Valle Camonica, è tornata al suo posto. Un’opera dell’artista Enrico Job, eretta quando Giovanni Paolo II fece una visita nel Bresciano. La struttura cedette improvvisamente il 24 aprile del 2014 uccidendo un ragazzo di 21 anni, Marco Gusmini, di Lovere, in gita parrocchiale. I suoi compagni riuscirono a scappare mentre lui, a causa della sua disabilità, non ce la fece.

4 – Domenica difficile per il traffico: mezza maratona e festa in Borgo Palazzo

Domenica 25 settembre torna la Bergamo Half Marathon in città. Per poterne consentire lo svolgimento, molte vie della città prevedono limitazioni e provvedimenti viabilistici ad hoc. La manifestazione si compone di due gare, la prima di 10mila metri con partenza in Piazza Matteotti alle ore 9.10, la seconda che invece partirà da Colle aperto alle ore 9.45. Le due corse si riuniranno poi in un unico percorso. Dato che è vietato attraversare il percorso, di fatto la circolazione a Bergamo sarà bloccata per tutti nelle vie interessate dalle 9 alle 12.15 (info: www.lamezzadibergamo.it). E Borgo Palazzo, da via Camozzi alla Circonvallazione, sarà off limits alle auto per tutta la giornata a causa della festa del borgo.

5 – Legambiente ha consegnato la Bandiera Verde al tram delle valli

Nell’ambito delle iniziative della Settimana Europea della Mobilità, Legambiente Lombardia ha consegnato ieri a Teb la Bandiera Verde per la promozione della mobilità sostenibile ed efficiente anche sotto il profilo ambientale, collegando la città e la Valle Seriana grazie al tram Bergamo-Albino. Nell’ambito della “Carovana delle Alpi”, giunta quest’anno alla XV edizione, vengono assegnate bandiere verdi per progetti e iniziative virtuose e sostenibili e, al contrario, bandiere nere per denunciare comportamenti di sfruttamento indiscriminato delle risorse.

6 – Distributore di caffè che riconosce il viso

La Bianchi di Verdellino è all’avanguardia nella realizzazione di distributori di bevande calde. Ora nell’azienda – che lavora per uffici ma anche stazioni del treno, metropolitane e ospedali – la ricerca ha raggiunto vertici notevoli. Tant’è che è disponibile la lettura telemetrica del viso: la macchina riconosce l’utente e sa i suoi gusti. Un po’ come dire “il solito” al bancone del bar, anche se ha meno fascino.

 

23 SETTEMBRE

 

1 – Omicidio di Seriate, perquisita la casa di Paolo Tizzani, figlio di Antonio Tizzani e Gianna del Gaudio

Ancora nessuna novità dalle indagini sulla morte di Gianna del Gaudio, l’ex professoressa di 63 anni brutalmente sgozzata nella sua abitazione di Seriate alle 00.43 del 27 agosto scorso. In attesa dei risultati delle analisi dei Ris di Parma, che dovrebbero arrivare a inizio ottobre, gli investigatori continuano a indagare attorno al nucleo famigliare. Per questo venerdì 23 settembre, i Carabinieri hanno perquisito l’abitazione di Paolo Tizzani e della sua compagna Elena, ovvero il figlio e la nuora di Antonio Tizzani, al momento unico indagato nel caso, e Gianna del Gaudio per l’appunto. L’abitazione di Paolo sorge a poche decine di metri da quella dei genitori. Difficile capire cosa sperassero di trovare gli investigatori durante le perquisizione. La certezza è che, ad ora, tutti gli sforzi sono concentrati nella ricerca dell’arma del delitto, ovvero un coltello con una lama da circa 30 centimetri, di cui al momento non c’è traccia. I Carabinieri, infatti, prima di entrare nell’abitazione hanno controllato il giardino e la zona limitrofa alla casa. Senza però trovare nulla.

2 – In arrivo una nuova segnaletica per le piste ciclabili. Si parte da quelle che unisce il centro a Monterosso

Una nuova segnaletica sarà installata sul percorso ciclabile che collega il centro cittadino a Monterosso. Si tratta di un’iniziativa, come riporta L’Eco di Bergamo, coerente con le previsioni del documento di pianificazione sulla ciclabilità cittadina, il Biciplan, che prevede, oltre alla loro estensione, il miglioramento della fruibilità e la valorizzazione dei chilometri già esistenti di piste ciclabili. Il Comune di Bergamo ha quindi avviato una serie di lavori che dovrebbe prevedere, dopo aver riguardato nelle scorse settimane la sistemazione della segnaletica orizzontale, la realizzazione di un’apposita segnaletica verticale per migliorare e rendere riconoscibile l’asse ciclabile che dal Sentierone si snoda verso il quartiere di Monterosso, percorrendo via Tasso, via Camozzi, viale Giulio Cesare e via Tremana. La segnaletica prevede cartelli che recano informazioni utili ai ciclisti, come la direzione di proseguimento dei percorsi ciclabili, l’intersezione con altre piste per le due ruote o distanze da punti di particolare interesse. Sarà inoltre possibile identificare con colori diversi o in appositi spazi i diversi assi ciclabili cittadini, andando a realizzare formalmente una rete suddivisa in linee diverse, sullo stile della Bicipolitana realizzata negli anni scorsi in Comuni come Pesaro.

3 – Botte tra mamme fuori da scuola | Finiscono in ospedale a Treviglio

Botte davanti alla scuola, giovedì pomeriggio, alle elementari De Amicis di Treviglio. Cose da bambini, si penserà. Invece sono state le mamme a prendersi a pugni e calci. Una lite violenta, con tanti testimoni e apprensione. Uno scontro dapprima verbale e quindi fisico tra una marocchina di 32 anni e un’egiziana di 30, venute alle mani ed entrambe poi finite al pronto soccorso dell’ospedale. Motivo del contendere? Futile, come spesso accade. Pare che l’egiziana abbia fatto notare alla marocchina il suo parcheggio poco civile vicino all’ingresso, in luogo d’intralcio per i pedoni. Poi, pian piano, gli animi si sono o scaldati.

4 – Caso Maxwork, sotto indagine anche un colonnello della Finanza

Fra i nomi eccellenti dell’inchiesta Maxwork non c’è solo quello dell’ex questore di Bergamo, Dino Finolli. Anche il colonnello della Guardia di Finanza, Antonello Reni, che fino a marzo 2015 comandava il nucleo di polizia tributaria provinciale, risulta iscritto nel registro degli indagati. È nel fascicolo dei pm Maria Cristina Rota e Fabio Pelosi insieme ad altri indagati. In posizione defilata, però: non è stata richiesta nessuna misura cautelare.

5 – Richiesta condanna a 14 anni per una trans: tentato omicidio con machete

Tentato omicidio nei confronti di una rivale, con tanto di minacce colorite – «Ti taglio la testa e la faccio mangiare al mio gatto» – e arma altrettanto particolare: un machete. Per questo il pm Gianluigi Dettori ha chiesto 14 anni di condanna per una trans brasiliana di 35 anni, al secolo Silveiro Jorge Nei, accusata di aver rapinato e tentato di uccidere una rivale per la spartizione del territorio, a Ciserano, il 2 aprile scorso.

6 – Bergamo scelta per girare il nuovo spot televisivo della Volkswagen Up

Sarà girato a Bergamo, in via Paglia per la precisione, lo spot pubblicitario della nuova Volkswagen up. L’agenzia che si occupa della promozione della city car tedesca ha infatti scelto la nostra città come ambientazione del filmato, che poi andrà in onda sulle televisioni italiane. Le riprese sono in programma lunedì 26 e martedì 27 settembre. La produzione avrebbe voluto girare in viale Papa Giovanni, ma non è stata data l’autorizzazione: avrebbe intralciato il traffico.

7 – Villa d’Alme: camion ribaltato e lunghe code in Valle Brembana

Lunghe code stamattina in Val Brembana. A Villa d’Almè, stamattina, si è ribaltato un camion: illeso il conducente, ma la circolazione è saltata sulla statale 470 e lungo i percorsi alternativi. Il sinistro ha avuto luogo in prossimità della rotonda di Arlecchino, punto nevralgico dell traffico della zona.

8 – Caravaggio, Carrefour fa ricorso al Tar contro la costruzione di un altro supermercato

A Caravaggio, Carrefour non vuole che nelle vicinanze venga costruito un altro supermercato. Al posto dell’ex discoteca Studio Zeta, infatti, sembra che arrivi un Esselunga, anche se la società della grande distribuzione non ha mai confermato. Per cui Carrefour si è rivolta al Tar (tribunale amministrativo regionale) di Brescia contro la variante approvata dall’amministrazione Prevedini.

 

22 SETTEMBRE

 

1 – Tram contro auto, fuori dai binari | Torre Boldone, linea interrotta

Il tram delle valli, linea T1 Bergamo-Albino, si è scontrato con un’auto oggi alle 15.30 all’altezza di Torre Boldone (via Colombera). Dalle prime ricostruzioni l’auto, condotta da una donna, non avrebbe rispettato il semaforo e si sarebbe scontrata con un tram diretto a Bergamo, facendolo deragliare. Il traffico sulla linea è stato bloccato: predisposto un servizio sostitutivo via bus da Bergamo a Ranica e da Albino a Torre Boldone.

2 – Roncola in mano: paura a Ciserano

Controlli serrati dei carabinieri sulle strade della Bassa Bergamasca. A Ciserano i militari della stazione di Verdello hanno denunciato a piede libero un marocchino 32enne trovato in possesso di una roncola. L’uomo, in stato di agitazione, è stato individuato  dopo la segnalazione giunta da alcuni passanti che avevano notato lo straniero che brandiva l’arma in strada.

3 – Sequestro in tutta Italia di borse griffate: operazione anche a Bergamo

Più di 120mila prodotti e accessori contraffatti delle più note firme dell’alta moda. Maxi sequestro della Guardia di Finanza di Viareggio nell’ambito dell’operazione denominata «Luxury bags». Sgominata un’organizzazione criminale dedita alla produzione e alla commercializzazione dei falsi. Denunciate 9 persone. Anche gli acquirenti verranno multati: si va dai 100 ai 7mila euro.

4 – Auto ribaltata nella notte a Sedrina. Morto per le ferite giovane di 22 anni

Incidente mortale nella notte a Sedrina: un’auto condotta da un ragazzo di 22 anni, Daniel Ghisalberti, si è ribaltata in via Ponti (la strada che corre parallela, ma più in basso, al viadotto), poco dopo la mezzanotte. Il giovane è stato soccorso dall’automedica e dall’ambulanza del 118. Il trasporto all’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo è stato immediato: l’ingresso è stato registrato in codice rosso. Ma non c’è stato nulla da fare.

5 – L’Università di Bergamo entra nella serie A mondiale degli atenei

Da ieri nella prestigiosa classifica delle migliori università al mondo c’è anche l’Università degli Studi di Bergamo. Nella graduatoria del Times Higher Education World University Ranking, periodico britannico che ogni anno rileva gli atenei più prestigiosi a livello mondiale, Bergamo si piazza a metà classifica, nella fascia tra il 401° e il 500° posto, su un totale di 980 università internazionali. Tra le 38 università italiane incluse nel ranking, UniBg si piazza al 18° posto, dietro la Scuola Normale di Pisa, la Superiore di SanAnna e il Politecnico di Milano.

6 – Il cargo fuoripista a Orio: colpa del vento

Sarebbe stata una raffica improvvisa di vento alle spalle dell’aereo a causare la fuoriuscita di pista dello scorso 5 agosto a Orio. Il cargo della Dhl era atterrato due chilometri oltre il punto previsto, finendo per schiantarsi sulla Nuova Cremasca. Lo dice il rapporto preliminare dell’Agenzia nazionale per la sicurezza del volo, che ha analizzato ciò che è successo quella notte stilando infine un documento che, precisa, «serve solo per fornire i dettagli». Ma senza conclusione su colpe e responsabilità.

7 – Il Comune controlla anche l’inquinamento delle stufe a legna

L’inquinamento da stufe, camini e fuochi all’aperto va sotto il controllo della centralina di via Meucci. Oltre alle altre sostanze inquinanti, tipo il Pm10, verrà infatti rilevato un nuovo marker. Si chiama levoglucosano, sostanza che segnala la combustione della biomassa, in particolare della legna. Verrà captato dalla centralina Arpa con l’avvio della stagione termica. La richiesta all’agenzia regionale è stata attivata dall’assessore all’Ambiente Leyla Ciagà.

8 – Gleno, col riscaldamento globale il ghiacciaio rischia di sparire

La Vedretta del Trobio è nota anche, anzi di più, come del Gleno. Si tratta del più grande, e più famoso, ghiacciaio perenne presente nella Bergamasca, nel territorio di Valbondione. C’è un problema sull’aggettivo “perenne”, però. Perché in dieci anni potrebbe estinguersi. Negli ultimi 12 mesi il suo spessore è diminuito di 150/200 centimetri, mentre il suo fronte si è ritirato di oltre 10 metri.

 

21 SETTEMBRE

 

1 – Patente con smartphone e microfono. Esame truccato: un denunciato in provincia

La tecnologia può favorire. Basta non farne un uso truffaldino, però. Ci sono conseguenze anche penali. È successo per un 31enne indiano, residente nel Bergamasco, e una 39enne cinese, residente a Milano. La loro colpa è di aver provato ad usare attrezzature elettroniche durante lo svolgimento dell’esame teorico per il conseguimento della patente di guida. In particolare l’uomo nascondeva nella manica della propria maglia, opportunamente bucata, uno smartphone per filmare le domande della prova d’esame e ricevere indicazioni sulla risposta corretta.

2 – Cassa in deroga e mobilità: 366 nuovi licenziamenti

«A preoccupare, più del volume delle domande di cassa integrazione, è di certo la situazione delle mobilità», ha commentato questa mattina Orazio Amboni della Cgil di Bergamo, uscendo dalla seduta della Sottocommissione Ammortizzatori Sociali provinciale, riunita dopo la pausa estiva. Se, infatti, sono 218 i lavoratori per cui sono state approvate, oggi, le nuove domande di Cassa Integrazione in Deroga, 49 per il 2016 (che coinvolgono 108 dipendenti) e 52 come coda del 2015 per i noti ritardi nelle procedure di approvazione (110 dipendenti), con l’approvazione dell’ultima lista di mobilità, la sesta dall’inizio del 2016, risultano ben 366 nuovi licenziamenti cui vanno sommati i 76 licenziamenti della Poledil non ancora inseriti perché arrivati all’ultimo minuto.

3 – In bicicletta per “Acceleriamo Insieme Bergamo”: l’ospedale ne beneficia

La nuova edizione di “Santiago in rosa” vuole raccogliere fondi per sostenere anche l’aggiornamento tecnologico dell’acceleratore lineare utilizzato per la radioterapia intra-operatoria all’ospedale Papa Giovanni XXIII. L’edizione 2016, la sesta, della manifestazione ciclistica organizzata da Cancro Primo Aiuto per promuovere le iniziative dell’associazione e raccogliere i finanziamenti per realizzarle partirà da Tirano (Sondrio): da un santuario all’altro, da quello Beata Vergine valtellinese a quello della Madonna Nera di Czestochowa in Polonia lungo oltre 1.450 chilometri. Appuntamento alle 14 di domenica 25 settembre per il via dell’evento. Dopo alcuni anni in cui le principali protagoniste di “Santiago in Rosa” sono state le donne, da sole o in coppia con partner maschili, quest’anno si è deciso di puntare su un gruppo composto quasi esclusivamente da uomini, tutti brianzoli.

4 – Gioco d’azzardo contro il Comune. Braccio di ferro sulle nuove regole

L’ordinanza del Comune di Bergamo sugli orari del gioco d’azzardo lecito non piace ai big del settore. Il regolamento ha l’obiettivo di «tutelare la salute pubblica, il risparmio familiare, la serenità domestica, l’integrità del tempo di lavoro, la sicurezza e il decoro urbani». Per farlo indica tre orari in cui il gioco d’azzardo è vietato: dalle 7:30 alle 9:30; dalle 12 alle 14; dalle 19 alle 21. Dopo le due sale slot che a inizio settembre si erano rivolte al Tar per chiederne l’annullamento, ora si aggiunge anche la Federazione italiana tabaccai, che denuncia una forte contrazione delle vendite. Inoltre anche Lottomatica e Lotteria Italia si sono unite alla battaglia: un ampio fronte nazionale, dunque.

5 – Pericolosa la rotonda dell’autostrada: 24 milioni per sistemarla già a disposizione

Maroni ha chiesto al Governo 10 miliardi per gli investimenti in infrastrutture, ma per ora l’accordo parla solo di 600 milioni. Ci sono opere interessanti in lista, con fondi già disponibili. In particolare per mettere in sicurezza il rondò dell’autostrada, fuori dal casello di Bergamo, già 24 i milioni pronti a essere spesi. Sono 34 i milioni disponibili invece per il raddoppio della ferrovia Ponte San Pietro-Montello, e 8 per la tangenziale di Comun Nuovo.

6 – Malore a Lallio, 54enne muore nella sua ditta

Morto sul posto di lavoro, nella sua ditta, Riccardo Ribatti, 54 anni, di Seriate, titolare del Soccorso Stradale Jolly di Lallio. È accaduto ieri pomeriggio: l’uomo ha accusato un forte dolore al petto. La sede dell’azienda è in via Vaglietta, nella zona industriale situata lungo l’ex statale 525. A nulla sono valsi i tentativi di rianimazione dei medici del 118.

7 – In cinque anni le nascite giù del 21%. Sempre più i bebè stranieri

Un’analisi compiuta dalla Cisl sottolinea come la natalità sia crollata drammaticamente in 5 anni. E gli stranieri non bastano a tamponare l’emorragia. I nuovi bebè sono stati il 21% in meno nel 2015: 11.956 erano nel 2010 contro i 9.419 dello scorso anno. Di contro, l’incidenza straniera nei nuovi nati è cresciuta dal 9,47% del 2003 al 23,05% di oggi. Il rapporto tra la popolazione anziana e quella attiva è passato dal 23% al 30,7%; l’indice di vecchiaia dal 108% al 132% (ci sono 3 anziani per ogni bambino) e l’età media è cresciuta dal 40,7 al 43,3.

8 – Incidente auto-moto in via Lunga: lunghe code in mattinata

Incidente tra auto e moto prima delle 8 di stamane in via Lunga. Nulla di grave, pare, ma il sinistro ha causato lunghe code sia in ingresso che in uscita in città. Sul posto sono arrivati i medici del 118 e gli agenti della polizia.

9 – Foppolo, i dubbi del commissario Iannotta sulla cabinovia

La corsa a raccogliere risorse per installare la cabinovia a Foppolo potrebbe essere rallentata. L’assegnazione del bando di una settimana si è concluso con un nulla di fatto, innanzitutto. Inoltre il commissario prefettizio Andrea Iannotta, presente alle riunioni di Bremboski per il Comune di Carona, avrebbe tirato il freno a mano: vuole analizzare documenti e piano economico legati alla telecabina e di avere maggiori dettagli su come il manager piemontese Salusso sarà inquadrato.

10 – Rubava alcolici e cibo dalle cantine: fermato a Treviglio

Lo chiamavano “il ladro della spesa” perché prelevava alcolici e cibo dalle cantine di Treviglio. È stato fermato poco dopo la mezzanotte di sabato dagli agenti della polizia locale di Treviglio un 36enne residente a Melzo. Etra nei pressi della stazione centrale. Conduceva a mano una bici e un trolley molto voluminoso. Dentro una vera spesa: alcol, alimenti in scatola, bevande e dell’olio d’oliva. Ma anche arnesi da scasso.E’ stato arrestato un 23enne di Treviglio.

 

20 SETTEMBRE

 

1 – Giallo di Seriate, marito in Procura. Ma non risponde alle domande

Antonio Tizzani è stato convocato in Procura. Ma non ha parlato. Si è avvalso della facoltà di non rispondere il marito di Gianna Del Gaudio, la donna uccisa a Seriate nella notte tra il 26 e il 27 agosto. Era stato convocato in Procura per un colloquio con il magistrato nel pomeriggio del 20 settembre. Secondo il legale, l’avvocato Giovanna Agnelli, la scelta di oggi fa parte della “strategia difensiva”.

2 – Via Noli, paura in tabaccheria: aggredisce i titolari

Paura nella tabaccheria di via Noli, a pochi passi dalla questura. Un 30enne sudamericano ha avuto da ridire per il costo di un fax e se ne è andato, lasciando delle chiavi all’interno. È tornato accusando la titolare di averle nascoste e ha aggredito la donna. Allora è intervenuto il figlio ventenne: è cominciata una collutazione che è terminata con l’intervento degli agenti di polizia. La titolare si è ritrovata con l’occhio pesto, mentre il figlio ha riportato la frattura del setto nasale.

3 – Quasi al traguardo “Lo Spazio Giallo” nel carcere di Bergamo

Obiettivo quasi raggiunto per il progetto che consentirà di proseguire l’attività di accoglienza di Bambinisenzasbarre nello “Spazio Giallo” del carcere di Bergamo. La Fondazione della Comunità Bergamasca Onlus contribuirà infatti al sostegno dell’intervento se il territorio risponderà con le sue donazione a coprire la piccola parte mancante (mille euro entro il 30 settembre). Ogni mese sono circa 300 i bambini che frequentano lo Spazio Giallo gestito da Bambinisenzasbarre all’interno della casa circondariale: un luogo di attesa e preparazione, dove si cerca di ridurre l’impatto della detenzione del genitore sul bambino. L’Istituto ospita oltre 500 persone detenute. I bisogni dei bambini sono diventati diritti anche grazie al Protocollo firmato lo scorso 6 settembre dal Ministro della Giustizia Andrea Orlando, dalla Garante dell’Infanzia Filomena Albano e dalla presidente dell’Associazione Bambinisenzasbarre Lia Sacerdote. La Carta è un documento unico in Europa che impegna il sistema penitenziario a confrontarsi con la presenza quotidiana del bambino in carcere e con il peso che la detenzione del proprio genitore comporta.

4 – Crac Maxwork, due ai domiciliari. Uno è Cottone, ex di Valeria Marini

È Giovanni Cottone, l’ex marito di Valeria Marini, una delle due persone finite agli arresti domiciliari nell’ambito dell’inchiesta della Guardia di Finanza di Bergamo e coordinata dalla Procura sul crac di Maxwork. Oltre a Cottone la magistratura bergamasca ha disposto i domiciliari per l’ex amministratore della società Massimiliano Cavaliere. Tra gli otto indagati c’è l’ex questore della città, Fortunato Finolli. Le accuse a vario titolo sono bancarotta, truffa aggravata, peculato e reati tributari e bancari. Disposte 21 perquisizioni. Le indagini hanno consentito di scoprire un presunto meccanismo di sistematico depauperamento delle finanze della Maxwork, messo in atto dai vertici societari e da persone ad essi legate. Il danno all’erario ammonta a oltre 56 milioni di euro, tra imposte e contributi previdenziali non versati. Il gip di Bergamo ha disposto gli arresti domiciliari nei confronti dei due principali indagati e il sequestro preventivo, a carico di tutti i soggetti coinvolti a vario titolo nella vicenda (8 persone), del denaro e di tutti i beni di loro proprietà, fino alla concorrenza di oltre 8 milioni di euro.

5 – Una teleferica per far ripartire i lavori del parcheggio alla Fara

La Soprintendenza ha detto sì. Una teleferica da via Baioni fino a via Fara potrebbe far ripartire i lavori del parcheggio all’ex parco Faunistico. Entro fine mese il Comune e Bergamo Parcheggi potrebbero firmare la nuova convenzione, prologo alla gara d’appalto internazionale per affidare i lavori che potrebbero essere assegnati entro la primavera del 2017. La Giunta, nella persona dell’assessore Brembilla, ha fortemente voluto la teleferica, che eviterà 5mila viaggi per i camion.

6 – In casa con sei cani, multata per tremila euro

Una casa troppo piccola per ospitare sei cani. Fatto che aveva trasformato l’abitazione in una sorta di pensione per animali. Una situazione che è costata parecchio ai proprietari dell’appartamento visto che hanno rimediato una sanzione di tremila euro. È accaduto a Comenduno di Albino, dove venerdì scorso la polizia locale, l’Asl di Albino e i volontari dell’associazione Noita, Nucleo operativo italiano tutela animali, hanno fatto un controllo.

7 – Seriate, raccolti 5 bancali di beni di prima necessità per i terremotati

Da Seriate ai terremotati del centro Italia, colpiti dal sisma dello scorso agosto, andranno circa un bancale di generi alimentari, come pasta, riso, bottiglie d’olio d’oliva e cibo in scatola e a lunga conservazione, e 4 di generi non alimentari, quali giocattoli e prodotti per l’igiene intima, donati dai seriatesi al centro di raccolta temporaneo di beni di prima necessità, allestito dal 26 agosto all’8 settembre all’istituto Superiore Ettore Majorana. L’Amministrazione comunale, in collaborazione con la scuola e il Gruppo Comunale Volontari di Protezione civile delle Città di Seriate, si è mobilitata subito con questa iniziativa solidale che, a seconda delle direttive impartite dalle autorità competenti, destinerà quanto raccolto ai terremotati. Nel rispetto della solidarietà dei cittadini e tenuto conto delle scadenze dei prodotti, soprattutto alimentari, quanto
raccolto sarà anche destinato alle necessità del territorio.

8 – Altri Percorsi, vendita abbonamenti da venerdì 23 settembre

Da venerdì 23 settembre sono in vendita gli abbonamenti di Altri Percorsi 2016/2017, in programma al Teatro Sociale fra l’11 novembre e il 20 aprile: sei monologhi, altrettante straordinarie prove d’attore, e uno spettacolo di una delle compagnie più amate dal pubblico bergamasco costituiscono il palinsesto di una Stagione che come sempre getta uno sguardo al mondo di oggi con un’attenzione particolare al teatro di impegno civile. Gli abbonamenti sono in vendita presso la Biglietteria del Teatro Donizetti, da martedì a sabato, dalle ore 13.00 alle ore 20.00. Tel.: 035 4160601/602/603. Prezzi abbonamenti: 85 Euro, ridotto 65 Euro.

 

19 SETTEMBRE

 

1 – Aereo in ritardo di oltre quattro ore. Ryanair deve risarcire un passeggero.

Quattrocento euro per un ritardo di oltre 4 ore. A tale risarcimento è stata condannata Ryanair da un giudice di pace di Brindisi. “Premiato” un 61enne che aveva trascorso diverse ore di estenuante attesa presso l’aeroporto pugliese senza ricevere alcuna informazione circa la causa e la durata del ritardo del volo. L’imbarco era avvenuto solo verso mezzanotte. Poi a Orio, non essendoci più la navetta ein mancanza di alcun rimedio predisposto da Ryanair, l’uomo ha trascorso gran parte della notte nello scalo bergamasco.

2 – Esselunga: orari allungati per alcuni supermercati bergamaschi

Novità in vista per l’orario di lavoro dei dipendenti Esselunga anche in alcuni punti vendita della provincia di Bergamo: l’azienda ha, infatti, annunciato di voler proseguire almeno fino al mese di marzo la sperimentazione avviata che prevede la chiusura di alcuni negozi alle 22. «Dunque l’Esselunga di Curno continuerà a chiudere alle 22 di sera almeno per altri sei mesi», riferisce Mario Colleoni, segretario generale della Filcams-Cgil di Bergamo di ritorno da Bologna, dove venerdì si è tenuto il confronto nazionale con i rappresentanti dell’azienda. Oltre alle aperture serali, Esselunga ha previsto anche una graduale apertura domenicale pomeridiana per un numero sempre maggiore di punti vendita. A Bergamo questa novità coinvolgerà il supermercato di via Corridoni mentre quelli di Stezzano, Curno e Nembro svolgono già questo tipo di apertura.

3 – Seriate 2.0: arrivata la nuova carta di identità elettronica

Addio carta di identità cartacea. Da stamattina è in arrivo a Seriate la nuova carta di identità elettronica Cie di ultima generazione, che diventerà lo standard sostituendo progressivamente i documenti in formato cartaceo e quelli nella precedente versione elettronica, che resteranno validi sino alla loro scadenza. Seriate è tra le 200 amministrazioni comunali pilota indicate dal Ministero dell’Interno per la partenza del progetto, che sarà attivato in tutti i comuni entro il 2018.

4 – Affitta il camper, non glielo riportano. San Giovanni Bianco, truffato 44enne

L’aveva comprato usato a gennaio, il camper Mercedes. Costo: 19mila euro. L’ha usato per le vacanze estive, poi ha pensato di affittarlo, per recuperare qualche soldo. Ha messo l’annuncio su siti specializzato e le richieste sono arrivate numerose. Ne ha accetta una, però, che si è rivelata un boomerang. Dopo i 4 giorni di affitto, il camper non è più tornato a casa. Il “cliente” di Treviso non si è più fatto trovare: probabilmente aveva agito sotto falsa identità. Vittima dell’appropriazione indebita Tommaso Foresti, 44 anni, di San Giovanni Bianco, dipendente della Croce Rossa. Non è l’unico incappato nella truffa: altri possessori di camper in Italia sono stati raggirati.

5 – Mette in fuga i ladri: i passanti ne bloccano uno

Prima ha fatto scappare i ladri, poi ha urlato ai passanti. Che uno l’hanno fermato. L’episodio risale alle 16 di sabato al Villaggio degli Sposi. In via Cavalli, all’incrocio con via Martin Luther King, un uomo ha avvertito la presenza di due malviventi nella propria abitazione. Era col figlio. Ha alzato la voce, mettendo in fuga i malviventi. In strada, poi, è stato fermato un 24enne: un uomo alto e ben piazzato, serbo, senza fissa dimora. È stato poi preso in consegna dagli agenti della polizia locale di Bergamo, giunti sul posto dopo una chiamata di intervento da parte dei carabinieri.

5 – Donna caduta dal balcone a Curno: mancava la ringhiera

È successo a Curno alle 4,15 del mattino di domenica 18 settembre: grave un’anziana di 78 anni caduta dal balcone della propria abitazione. Secondo quanto ricostruito, la donna sarebbe uscita sul piccolo terrazza della casa dove, nonostante la costruzione fosse stata completata diversi anni fa, non sarebbe stata presente la ringhiera. La caduta è stata di 3 metri circa e, sul luogo, sono immediatamente sopraggiunti i volontari del 118, con l’automedica e l’ambulanza. L’anziana è stata trovata in condizioni gravi, ed è stata subito trasportata all’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo con diverse fratture. Sul luogo dell’incidente sono invece sopraggiunti i Carabinieri, che hanno seguito l’ipotesi dell’incidente domestico.

7 – Cede staccionata vicino a un b&b: cade una coppia

Paura ieri pomeriggio a Brumano per una coppia di 45enni di Ranica nei pressi di un bed&breakfast. Sono precipitati nel vuoto perché una staccionata a cui erano appoggiati di schiena, ha improvvisamente ceduto. Per fortuna i due non si sono fatti praticamente nulla. Marito e moglie sono stati immobilizzati e imbragati, poi trasferiti all’ospedale Bolognini di Seriate.

8 – Il prossimo taglio dell’erba? Si scopre sul sito del Comune

Quando gli operatori del verde del Comune taglieranno l’erba la prossima volta? A breve basterà accedere al sito del Comune di Bergamo e verificare quando passeranno gli addetti. Poi, in futuro, si potrà fare tutto da una app. E successivamente, tutto si potrà fare tramite una App da installare sul proprio smartphone. È la novità annunciata dall’assessore Leyla Ciagà nei giorni scorsi, durante un incontro pubblico alla biblioteca Betty Ambiveri. Inoltre, si avranno l’80 per cento in più di tagli.

9 – Bloccato sul pizzo del Diavolo, salvato escursionista

Ce ne sono volute di ore di intervento da parte dei tecnici del soccorso alpino per salvare un 38enne bergamasco. L’uomo è rimasto bloccato venerdì pomeriggio (allarme lanciato alle 16.30) in un’area rocciosa a 2.700 metri di quota, sul Pizzo del Diavolino, tra Carona e Valbondione. La situazione è stata resa complicata dalle condizioni meteorologiche: scarsa visibilità, nebbia, basse temperature, pioggia. Verso mezzanotte i soccorsi sono arrivati sulla persona, ma l’intervento si è concluso completamente solo la mattina successiva.

10 – Pontida , Salvini: «Mai più schiavi di Berlusconi»

«Non siamo servi di Silvio Berlusconi»: il leader della Lega, Matteo Salvini, tuona da Pontida. «Se c’è ancora un interlocutore nel centrodestra, si chiama Silvio Berlusconi, non certo Stefano Parisi o chi voterà sì al referendum costituzionale. Ma sia chiaro: Se qualcuno pensa che il futuro della Lega sia quello di un piccolo partito servo di qualcun altro, di Berlusconi o Forza Italia, ha sbagliato». Salvini ha chiuso la Pontida settembrina confermando la convinzione che nuove alleanze a livello nazionale si faranno solo alle sue condizioni. E rispolverando il vecchio progetto di una riforma costituzionale che trasformi l’Italia in una repubblica federale e presidenziale, possibilmente fuori dall’Unione europea.

11 – Si schianta mentre sorpassa, ma rifiuta il test sulle droghe

Il test per l’alcol, a cui è risultata negativa, sì. Ma quello sulle droghe l’ha rifiutato. Per questo è stata deferita all’autorità giudiziaria una 30enne, alla guida di un furgone, che sabato mattina verso le 8, a Spirano, ha azzardato un sorpasso a Spirano che ha causato un frontale con una Fiat 500, in arrivo sulla corsia opposta. Nonostante l’impatto, la donna alla guida dell’autocarro ha continuato la marcia per circa 200 metri. Poi, visto che il suo mezzo aveva subito gravi danni, si è fermata di traverso sulla strada. Nessun ferito nell’impatto.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia