In località Brembo

Dalmine, trovato morto Franco Colleoni, ex segretario della Lega a Bergamo: si indaga per omicidio

Era stato anche assessore provinciale

Dalmine, trovato morto Franco Colleoni, ex segretario della Lega a Bergamo: si indaga per omicidio
Cronaca Dalmine, 02 Gennaio 2021 ore 14:03

Mattina tragica questa del 2 gennaio a Brembo di Dalmine, per la precisione in via Sertorio: è stato rinvenuto infatti il corpo senza vita di Franco Colleoni, 68 anni, ex assessore provinciale (dal 1995 al 1999) e segretario provinciale della Lega a Bergamo dal 1999 al 2004, che è stato trovato

Stando alle prime informazioni, si tratterebbe di omicidio: il cadavere è stato trovato nel cortile della sua abitazione vicino al suo ristorante, la trattoria Il Carroccio, con evidenti ferite al capo. A scoprire il corpo, intorno alle 11.30, è stata la ex moglie, che abita nello stesso edificio. Avrebbe riferito di essere entrata prima in casa, trovandola a soqquadro, e poi di essere uscita nel cortile per cercarlo: Franco Colleoni era disteso a terra su un vialetto.

Al momento gli inquirenti non escludono alcuna ipotesi investigativa, tra cui quelle di un tentativo di rapina o di furto dall’epilogo tragico. «Una preghiera per Franco Colleoni – ha scritto su Facebook il sindaco Francesco Bramani -, ex segretario provinciale della Lega di Bergamo e assessore a Dalmine dal 1995 al 1999. Ricorderò per sempre le nostre belle chiacchierate e i nostri confronti costruttivi. Fai buon viaggio Franco». Anche Matteo Salvini ha voluto ricordare l’ex segretario: «Lo ricordo con stima e affetto – ha detto il leader della Lega -, con lui ho condiviso anni di battaglie, di sconfitte e di vittorie. Ricordo i pranzi e le cene nel suo ristorante di Dalmine. Una preghiera per lui, condoglianze ai suoi cari».

Sul posto Carabinieri, Polizia Locale e due ambulanze del 118, con i soccorritori che hanno però potuto appurare soltanto il decesso. A coordinare le indagini è il pm Fabrizio Gaverini.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità