Cronaca
l'arresto

Operazione "Fontanella 2019": preso in Albania l'ultimo latitante, è un uomo di 52 anni

L'uomo, di origine albanese, verrà estradato. A febbraio il blitz dei carabinieri aveva consentito di smantellare una rete di spaccio che aveva nella Bergamasca il crocevia per l'approvvigionamento della cocaina

Operazione "Fontanella 2019": preso in Albania l'ultimo latitante, è un uomo di 52 anni
Cronaca 30 Marzo 2022 ore 09:54

Un uomo di 52 anni, di origine albanese, è stato arrestato ieri mattina (martedì 29 marzo) in Albania con l’accusa di aver fatto parte di un’associazione a delinquere finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti.

Si tratta dell’ultimo tassello dell’operazione denominata “Fontanella 2019”, che a febbraio aveva consentito di smantellare una rete di spaccio presente in numerosi Comuni lombardi, ma che aveva in provincia di Bergamo il crocevia per l'approvvigionamento della cocaina.

Diciassette le ordinanze di custodia cautelare emesse a carico di altrettanti cittadini albanesi, nordafricani, italiani e di un olandese: 12 persone erano state arrestate e portate in carcere, mentre per altre 5 era stato disposto l'obbligo di dimora. Ieri, appunto, l’arresto dell’ultimo ricercato, latitante già da diverso tempo. Nelle abitazioni degli indagati, il mese scorso, i militari dell'Arma avevano trovato e sequestrato più di 30 chilogrammi di hashish e 4 chilogrammi di cocaina, oltre a 60 mila euro in contanti.

Il cinquantaduenne albanese è stato individuato grazie all’attività d’intelligence del Nucleo investigativo di Bergamo, coadiuvato in territorio albanese dal personale dell’Interpol, dall’ufficio dell’esperto per la sicurezza in Albania e dalla polizia albanese. L’uomo verrà estradato e consegnato alla giustizia italiana.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter