Il Comune stanzia 700mila euro

Il Villaggio degli Sposi si rifà i cinque giardini pubblici. Ecco come saranno

La Giunta ha approvato giovedì 17 settembre un progetto di manutenzione straordinaria del verde che interesserà i giardini della Roggia Ponte Perduto, delle Cave, Monsignor Scattini, Don Seghezzi e della Grumellina

Il Villaggio degli Sposi si rifà i cinque giardini pubblici. Ecco come saranno
Bergamo, 18 Settembre 2020 ore 16:32

Cinque parchi pubblici nel quartiere del Villaggio degli Sposi sono pronti a rifarsi il look. La Giunta ha approvato nella giornata di giovedì 17 settembre un progetto di manutenzione straordinaria del verde pubblico che prevede, nello specifico, la riqualificazione del giardino Monsignor Scattini, in via Promessi Sposi; del giardino Don Seghezzi in via Sant’Ambrogio; del giardino delle Cave; del giardino Roggia di Ponte Perduto tra le vie Galmozzi e Settembrini; e, infine, del giardino della Grumellina.

Palazzo Frizzoni ha stanziato complessivamente 749mila euro e i lavori dovrebbero partire in primavera per concludersi entro sei mesi. «Quanto approvato ieri è il frutto di un confronto con la rete e il comitato di quartiere, che hanno formulato richieste ed espresso suggerimenti – spiega l’assessore al verde pubblico Marzia Marchesi -. Un modello di partecipazione che abbiamo intenzione di applicare ancora, come l’esperienza a Grumello già racconta».

6 foto Sfoglia la gallery

Gli interventi di carattere generale riguardano principalmente il rifacimento di viali e percorsi pedonali con materiali permeabili per garantire il deflusso delle acque piovane, la sostituzione integrale dei giochi e dell’arredo urbano danneggiati o ammalorati, la creazione di aree sportive all’aperto, la creazione di nuove aree cani e la manutenzione di quelle esistenti, la revisione e la installazione di nuove recinzioni metalliche e lignee e, naturalmente, la manutenzione del verde mediante potature o abbattimenti di alberi ormai secchi (con la conseguente messa a dimora di nuove piante e arbusti)

Di seguito ecco l’elenco particolareggiato degli interventi che verranno effettuati in ognuna delle cinque aree verdi:

  • Giardino della Roggia Ponte Perduto

Attualmente si presenta come un giardino recintato utilizzato dai residenti principalmente come area cani. Non è dotato di un particolare arredo urbano né di alberature e la pavimentazione centrale è in asfalto. Per questa ragione il parco verrà suddiviso in due zone separate, una per il gioco dei bambini fino agli 8 anni e una per i cani separata da un doppio cancello.  Verranno messi a dimora alberi e arbusti per aumentare le superfici ombreggiate, rifatti i percorsi interni, posate nuove panchine e installata una fontanella.

  • Giardino delle Cave

Si tratta di un’area gioco per bambini dagli 0 ai 6 anni. Verrà sostituita la recinzione che scorre lungo la roggia sul lato nord del parco e rifatti i percorsi (attualmente in calcestre). Inoltre, verrà creata un’area gioco centrale, pavimentata con gomma colata anti-trauma, installati di nuovi giochi, e posizionati nuovi tavoli da pic-nic e panchine.

  • Giardino Monsignor Scattini

È uno dei parchi più utilizzati del quartiere in virtù della vicinanza con le scuole e la chiesa. Tuttavia, necessita di una rivisitazione totale. I percorsi di attraversamento verranno rifatti sostituendo l’asfalto con masselli autobloccanti per garantire il drenaggio della pioggia e sarà realizzato un piccolo percorso ciclabile per bambini. Le panchine e i pergolati presenti saranno sostituiti, così come le strutture per il gioco. Gli interventi sul verde prevedono l’alleggerimento delle alberature presenti, andando a reintegrare quelle che sono venute meno nel corso degli anni, ricomponendo i vialetti e colmando le lacune per dare completezza al disegno complessivo.

  • Giardino Don Seghezzi

Il parco attualmente è utilizzato a fini sportivi, in quanto dotato di campi di pallavolo con rete e da basket. La pavimentazione dei campi sportivi verrà riqualificata, saranno sostituiti sia la rete da pallavolo sia i cesti da basket e saranno installati tavolini da ping pong. Infine, si procederà alla potatura degli alberi.

  • Giardino della Grumellina

In questo giardino, privo di recinzione ed accessibile sia da via Moroni sia dal parcheggio adiacente via Tiepolo, verrà realizzata un’area cani suddivisa al suo interno per taglie. Gli ingressi saranno separati a bussola ma ci sarà un cancello comunicante. Verranno inoltre predisposti due gruppi di panchine, piantati nuovi alberi per creare zone d’ombra e installate due fontanelle per il rifornimento di acqua.

La progettazione e la direzione lavori delle opere architettoniche sono a cura dei professionisti del Servizio verde pubblico del Comune di Bergamo di cui è responsabile Guglielmo Baggi: dall’architetto William Senna, al geometra Gloria Zanni; dal coordinatore per la sicurezza in fase di progettazione, l’architetto Marco Bonacina, alla responsabile del procedimento, l’architetto Maria Paola Maiellaro.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia