Cronaca
l'annuncio

Parte il count-down: dal 15 febbraio possono riaprire gli impianti e si torna a sciare

Il Comitato tecnico scientifico ha dato il via libera alle linee guida proposte dalle Regioni per la riapertura in sicurezza

Parte il count-down: dal 15 febbraio possono riaprire gli impianti e si torna a sciare
Cronaca 05 Febbraio 2021 ore 09:24

Gli impianti sono rimasti chiusi per circa un anno. Ora, il prossimo 15 febbraio, gli amanti degli sport invernali potranno tornare a mettere gli sci o lo snowboard ai piedi e fare qualche discesa sulle piste delle nostre montagne. Tra i primi ad annunciare la notizia il presidente della Regione Attilio Fontana, specificando che il Comitato tecnico scientifico aveva dato il via libera alla riapertura.

«Le montagne lombarde riaprono dal 15 febbraio – ha scritto su Facebook -. Il Cts nazionale ha approvato le linee guida proposte dalle Regioni per la riapertura in sicurezza degli impianti sciistici. Un primo ottimo passo per tutto il comparto produttivo delle nostre montagne che era chiuso da quasi un anno».

Tuttavia, condizione necessaria per la riapertura degli impianti è che la Regione in cui si trovano sia classificata dal Governo in zona gialla, dopo la bocciatura di una ripartenza del settore anche in fascia arancione. Il protocollo prevede poi che il limite massimo di accesso alle piste venga fissato al 30 per cento, calcolato sulla base del trasporto orario degli impianti. È incentivato l’acquisto degli skipass online e dovrà essere garantito il distanziamento. Tuttavia, su seggiovie e skilift non saranno imposti limiti.

Se tra gli sciatori l’entusiasmo è grande, più timide le reazioni da parte dei gestori degli impianti. L’incertezza legata all’attribuzione settimanale delle regioni alle fasce di rischio, il susseguirsi di annunci di riaperture puntualmente smentiti e i danni già subiti alimentano comprensibilmente una certa cautela e scetticismo.