aggressione omofoba alla fara

Pesta un ragazzino e tenta di rapinarlo davanti al suo fidanzato: in carcere un 20enne

L'episodio risale a un paio di settimane fa. Il giovane, minorenne, è stato aggredito improvvisamente

Pesta un ragazzino e tenta di rapinarlo davanti al suo fidanzato: in carcere un 20enne
Cronaca Bergamo, 03 Luglio 2021 ore 11:21

Stava trascorrendo il sabato sera alla Fara, insieme al proprio fidanzato e in compagnia di amici, quando ha ricevuto un cazzotto che l’ha steso a terra. Altri calci e pugni gli hanno fatto perdere i sensi. La vittima dell’aggressione è un ragazzo minorenne e l’episodio risale a due settimane fa.

In carcere, arrestato dai carabinieri di Bergamo nella mattinata di venerdì (2 luglio), è finito un ventenne residente in città, già sottoposto all’obbligo di firma per reati contro il patrimonio.

Non si sa cosa abbia fatto scattare l’aggressione (se l'omofobia o altro), ma oltre alle lesioni al ventenne è stato contestato il tentativo di rapina, visto che dopo aver preso a calci e pugni la vittima ha tentato di derubarla.

Le urla degli amici avevano però costretto l’aggressore a scappare. Il ragazzo picchiato era stato invece portato in pronto soccorso, dal quale era stato dimesso con una prognosi di 6 giorni per le contusioni alla testa.