Opere pubbliche

“Piano Marshall” della Regione, in arrivo 250 milioni di euro per la provincia di Bergamo

I finanziamenti destinati agli enti pubblici saranno utilizzati per avviare appalti i quali, a loro volta, daranno lavoro alle aziende del territorio

“Piano Marshall” della Regione, in arrivo 250 milioni di euro per la provincia di Bergamo
06 Agosto 2020 ore 09:41

Fin dal primo momento l’intenzione di Regione Lombardia è stata quella di ridare slancio all’economica del territorio durante il periodo di ricostruzione post Covid attraverso un ingente Pino Marshall di finanziamenti. Complessivamente il pacchetto prevede 3,5 miliardi di euro destinati agli enti pubblici, che dovranno essere utilizzati per avviare appalti i quali, a loro volta, daranno occupazione e lavoro alle aziende lombarde.

Nello specifico, per quanto riguarda la provincia di Bergamo, il Piano si traduce in ulteriori 250 milioni di euro (dopo un primo versamento di 400 milioni di contributi) stanziati per opere come strade, tramvie e piste ciclopedonali. Tuttavia il finanziamento verrà utilizzato anche per sostenere i costi dei lavori che verranno arrivati dal 2021 al 2023 volti a contenere il dissesto idrogeologico, ammodernare gli impianti sportivi, di illuminazione e di riscaldamento, recuperare i borghi storici nell’ambito delle rigenerazioni urbane e alla promozione fieristica delle città.

I criteri seguiti dalla Giunta regionale sono stati la velocità dell’esecuzione dei progetti e, nell’ambito delle infrastrutture, il sostegno della mobilità sostenibile. In questo senso alla nostra provincia sono stati destinati 7 milioni di euro per la costruzione della pista sovracomunale dell’Isola (5,8 milioni) e per quella che collegherà la Roncola a Costa valle Imagna (1,2 milioni). Ulteriori 40 milioni di euro serviranno per la realizzazione della tramvia Bergamo-Villa d’Almè, la cosiddetta T2, che andranno ad aggiungersi ai 125 milioni a carico dello stato e ai 13 sulle spalle dei Comuni.

Per quanto riguarda il settore strade e viabilità” 10 milioni di euro (la fetta più consistente) andranno al progetto della variante alla strada provinciale 91, per il tratto dalla Val Calepio al Sebino; 5 milioni di euro serviranno per il finanziamento della circonvallazione est di Boltiere; 3 milioni per la realizzazione del secondo lotto della circonvallazione di Verdello; 1,8 milioni saranno utilizzati dal Comune di Calusco d’Adda per ultimare la variante che collega le strade provinciali 166 e “Rivierasca”; infine, 1,5 milioni serviranno per la riqualificazione della strada provinciale 100 a Palosco.

Infine, Regione ha confermato anche i già annunciati (e discussi) 10 milioni di euro necessari all’ampliamento della Fiera di Treviglio, che triplicherà la superficie sulla quale attualmente si sviluppa.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia