Menu
Cerca
Grande attesa per Chiara Poma

Piccoli campioni crescono, sugli sci

Piccoli campioni crescono, sugli sci
Cronaca 06 Aprile 2019 ore 09:16

I Cuccioli sognano di diventare grandi sulle piste che sono state teatro delle gloriose gesta di Alberto Tomba e Deborah Compagnoni. Al Sestriere, sulle piste del Colle dove si sono svolte competizioni quali i Mondiali del 1997, le finali di Coppa del Mondo del 2004 e i Giochi Olimpici del 2006, oggi (sabato 6) e domenica 7 aprile spazio al Criterium. Organizzato allo Sci Club Sestriere, dallo Sci Club Sansicario, dallo Sci Club Sauze d’Oulx e dallo Sci Club Claviere attualmente uniti sotto un’unica bandiera di Sci Club Olimpici, l’evento vedrà sulle piste oltre seicento promesse con una folta rappresentanza bergamasca.

 

[La pista Gianni Alberto Agnelli a Sestriere]

 

Basti pensare che il Comitato Alpi Centrali – rappresentato anche dal consigliere bergamasco Marco Gualazzi e dal responsabile provinciale di Bergamo Paolo Carminati – sarà presente con un centinaio d’iscritti: maschi e femmine, classe 2007 e 2008, con classifiche separate anche negli anni di nascita e per Comitati. I primi dieci di ciascuna graduatoria parteciperanno alla kermesse di chiusura stagionale della Fisi in Val Senales (13-15 aprile), mentre al migliore tra i Comitati verrà dato in uso gratuito per la prossima annata un pulmino Fisi.

Ski cross sulla pista Sises 2, slalom sulla Gianni Alberto Agnelli secondo il seguente programma: sabato Ski cross per l’anno 2007 e slalom per il 2008 con partenza del primo concorrente su entrambe le piste alle 9.15; 24 ore più tardi stesso orario d’inizio e Ski Cross per i 2008 e slalom per i 2007. I colori orobici, nell’occasione, saranno rappresentati dallo Sci Club Selvino Toni Morandi, dall’Ubi Banca Goggi, dal Radici Group, da Zogno, dall’Orobie Ski Team e da 0-Zero Ski Team. Sei frecce che miscelano storia e novità, pronte ad andare a caccia delle medaglie. Un nome? Chiara Poma (nella foto in copertina), punta dello Sci Club Zogno, concreta espressione dell’egregio lavoro svolto dal sodalizio brembano. Una piccola realtà che vuole diventare grande. Proprio come, in cuor suo, sogna di divenire ciascun giovanissimo al via del Criterium.

Condividi