Cronaca
Jennifer Boldini va a Montichiari

Porte girevoli nel condominio Foppa Plak va a Novara, Partenio arriva

Porte girevoli nel condominio Foppa Plak va a Novara, Partenio arriva
Cronaca 25 Giugno 2016 ore 04:00

Dopo giorni di silenzio quasi assordante (e preoccupante), in un colpo solo arrivano due notizie. La prima, già nell'aria da qualche settimana, riguarda la separazione fra la Foppapedretti e Celeste Plak, la seconda è invece l'ufficializzazione dell'ingaggio della schiacciatrice Laura Partenio da parte del sodalizio bergamasco.

 

POMI CASALMAGGIORE - FOPPAPEDRETTI BERGAMO

[Plak a muro contro Casalmaggiore, foto Rubin]

 

I retroscena dell'addio di Celeste Plak. A destare maggior scalpore è però il trasferimento del martello olandese all'Igor Gorgonzola Novara. Non tanto per la cessione, già nell'aria da aprile - dopo il corteggiamento dei brasiliani del Rexona prima e dell'Unendo Yamamay Busto Arsizio poi, il club piemontese aveva puntato con decisione il posto quattro rossoblù -, quanto per la formula con cui Plak si trasferisce alla corte di Marco Fenoglio. In molti si aspettavano un'operazione simile a quella che qualche anno fa portò Valentina Diouf all'UYBA, ossia prolungamento del contratto e cessione in prestito alle farfalle, invece l'Mvp dell'ultima Coppa Italia si accasa in Piemonte a titolo definitivo. Infatti Celeste ha sfruttato una clausola presente nell'accordo stipulato al suo arrivo alla Foppa che le consentiva la risoluzione mediante il pagamento di una piccola penale e ha sottoscritto un nuovo contratto biennale con Novara.

Fuori Plak, dentro Partenio. Da più di un mese a questa parte le speranze di poter convincere uno dei talenti più promettenti a restare un'altra stagione erano pressoché nulle - negli anni la dirigenza della Foppa non ha mai trattenuto controvoglia atlete che non volevano più rimanere a Bergamo e ha sempre cercato di trovare una soluzione che accontentasse le parti in causa, anche di fronte a contratti in essere - e, dopo aver promosso Sylla, che in Nazionale sta facendo molto bene, nell'eptetto titolare, la Foppa si è messa alla caccia di quei tasselli che possano essere utili quando chiamati in causa. Con la partenza di Plak, gli unici posti quattro in rosa rimasti erano Gennari e Sylla, ma da giovedì 23 giugno il roster di Stefano Lavarini ha a disposizione una pedina in più, ossia Laura Partenio.

 

Laura Partenio foto Fiocchi

[Laura Partenio, foto Fiocchi]

 

Chi è la nuova arrivata. Classe 1991, Laura è cresciuta pallavolisticamente nella Pallavolo Macerata prima di passare in B1 al Club Italia (2006). Nel 2008 si trasferisce a Forlì, sempre in B1, ma l'anno successivo torna al Club Italia con cui debutta in A2. Nel 2010 fa un ulteriore passo in avanti e si trasferisce a Modena, con cui disputa i primi campionati di A1. Dopo due stagioni in Emilia, indossa le maglie di Urbino, Cannes (in Francia vince scudetto e Coppa nazionale), Novara (vince la Coppa Italia) e Vicenza. Pensare che Partenio possa sostituire Plak è un'utopia, mentre è invece corretto ritenere Partenio una valida e utile alternativa, sperando che possa ripetere prestazioni simili a quella che realizzò nel febbraio scorso quando la sua Vicenza espugnò il PalaNorda e Laura mise a referto la bellezza di 25 punti. La schiacciatrice veneta si è presentata attraverso alcune dichiarazioni al sito ufficiale della Foppa e si è mostrata già determinata e pronta ad affrontare la nuova sfida: «Voglio vincere - esordisce la neoposto quattro rossoblù -. Sono felicissima di avere avuto la possibilità di scegliere Bergamo. Guardavo la Foppapedretti, vedevo stelle come Lo Bianco e sognavo di arrivarci un giorno. Ora vorrei migliorare tecnicamente e so di essere nel posto giusto. Conosco e ho già lavorato con Lavarini nel Club Italia e so che è molto attento ai dettagli. Poi amo il PalaNorda e adoro i tifosi di Bergamo».

 

[Jennifer Boldini, foto Ferrari]

 

Boldini a Montichiari. Con l'ingaggio di Partenio, il numero di atlete a disposizione di Stefano Lavarini sale a nove. Le conferme di Lo Bianco, Gennari, Sylla, Cardullo e Paggi, uniti agli arrivi di Guiggi, Popovic, Skowronska e Partenio, dicono che all'appello mancano una seconda palleggiatrice (Mori sembra destinata ad altri lidi in modo da poter giocare con continuità), almeno un altro posto quattro o un opposto (o entrambi) e un secondo libero. Per quanto concerne quest'ultimo ruolo è sempre più insistente la voce che vorrebbe il ritorno di Eleonora Bruno, rientrata a Bergamo da Novara per fine prestito, mentre per il ruolo di vice-Lo Bianco era circolato il nome di Jennifer Boldini, classe 1999 che quest'anno ha disputato il campionato di B1 con la seconda squadra della Foppa, ma non sarà così: la giovanissima palleggiatrice, prodotto del settore giovanile rossoblù, sarà invece la riserva di Ludovica Dalia nella Metalleghe Sanitars Montichiari.

Seguici sui nostri canali