malintesi linguistici

Positiva al Covid, viene fermata in aeroporto a Orio: purtroppo non è l’unico caso

La donna voleva rientrare in Patria per salitare i parenti, ma si è beccata una denuncia alla polizia di frontiera per aver violato la quarantena

Positiva al Covid, viene fermata in aeroporto a Orio: purtroppo non è l’unico caso
28 Ottobre 2020 ore 15:52

Voleva tornare in Patria per far visita ai parenti, ma è stata fermata all’aeroporto di Orio al Serio perché positiva al Covid. Una situazione che però, con ogni probabilità, è frutto di un malinteso: sul certificato infatti non era riportata la parola “positivo”, bensì “rilevato”. Un fraintendimento linguistico che, come riporta Corriere Bergamo, ha cacciato ne guai una donna di origini marocchine.

La protagonista della sfortunata vicenda, dopo aver mostrato il certificato necessario a entrare in Marocco, è stata bloccata nella zona dedicata al controllo. Avrà anche frainteso l’esito del referto, ma sta di fatto che la signora è stata denunciata dalla polizia di frontiera per aver violato la quarantena obbligatoria in caso di tampone positivo.

In totale al Caravaggio si sono registrati un paio di episodi di questo tipo. In caso di positività i passeggeri vengono portati in un locale separato e sterile e nel frattempo viene inviata una segnalazione non soltanto alla polizia ma anche all’ufficio sanitario dello scalo. Quindi il passeggero è costretto a rientrare a casa ma a due condizioni: o si fa venire a prendere da un parente, oppure deve chiamare e pagare l’uscita di un’ambulanza.

Food delivery
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia