il corpo recuperato dopo 24 ore

Precipita sul Pizzo Coca, a Valbondione: morto un alpinista di Parma di 25 anni

L'incidente si è verificato giovedì 19 agosto. Il cattivo tempo ieri ha impedito il recupero della salma, che questa sera è stata portata a Valbondione

Precipita sul Pizzo Coca, a Valbondione: morto un alpinista di Parma di 25 anni
Cronaca Val Seriana, 20 Agosto 2021 ore 18:53

Un alpinista di 25 anni, originario di Parma, ha perso la vita giovedì (19 agosto) dopo essere precipitato sul Pizzo Coca. Le operazioni di recupero del corpo da parte del Soccorso alpino, interrotte ieri a causa delle condizioni metereologiche avverse, si sono concluse intorno alle 19. La salma è stata portata nella piazzola di Valbondione.

L’allarme è scattato ieri sera. La richiesta di aiuto è stata raccolta dalla VI Delegazione Orobica del Soccorso alpino. Sono subito partite le squadre dei tecnici e dalla base di Caiolo, in provincia di Sondrio, è decollato l’elisoccorso di Areu che ha tentato un primo avvicinamento, reso però impossibile dalla nebbia fitta.

7 foto Sfoglia la gallery

Circa mezz’ora dopo è arrivato anche l’elicottero di Brescia, che ha sorvolato la zona senza riuscire però a individuare il giovane. È stato in questo momento che l’elicottero ha portato in quota due squadre territoriali della stazione di Valbondione: una sulla cima del Pizzo Coca e l’altra in una piazzola più a valle. Il corpo del venticinquenne è stato localizzato intorno alle 23, grazie al suono degli squilli del suo telefonino. I tecnici si sono calati lungo un canale impervio per diverse decine di metri e hanno avvistato il giovane alpinista, il quale si trovava a un’ottantina di metri al di sotto.