Dalla Serie A2 alla Promozione

Il punto sul basket bergamasco La BB14 vola. Ora c’è l’atteso derby

Il punto sul basket bergamasco La BB14 vola. Ora c’è l’atteso derby
Cronaca 24 Ottobre 2018 ore 09:15

Bergamo, non c’è due senza tre. Anche l’Axpo Legnano degli ex gialloneri Ferri, Bozzetto e coach Sacco deve arrendersi al magic moment dei cittadini, che infilano la terza vittoria consecutiva in altrettante gare nel girone Ovest di Serie A2 Old Wild West. Guidati da un Brandon Taylor in versione deluxe (26 punti, 5 assist e 4 palle recuperate per 34 di valutazione) i ragazzi di coach Dell’Agnello (Roderick 13 e 10 rimbalzi, Fattori 9, Casella 9) prendono il comando delle operazioni fin dalle prime battute (23-14 al 10’, 44-29 al 20’); dopo la pausa lunga, ecco però la prevedibile seppur parziale reazione dei biancorossi milanesi (Raffa 17 punti e 5 assist, Bozzetto 15 e 10 rimbalzi, Bortolani 14, London 11) che scendono sotto la doppia cifra di svantaggio (47-38 al 23’). La Bergamo Basket 2014, tuttavia, reagisce al meglio (58-40 del 27’, 62-47 al 30’) ed esalta il PalaAgnelli con diversi canestri spettacolari (compreso un alley-oop con schiacciata sull’asse Taylor-Roderick), per poi condurre in porto il 79-62 conclusivo.

 

 

Eppure, a dirla tutta, il bello deve ancora arrivare perché il tanto agognato derby contro Treviglio è ormai alle porte, e le due squadre vi arrivano in condizioni diametralmente opposte (dal canto loro, i biancoblu bassaioli sono ancora al palo dopo la sconfitta al PalaMangano di Scafati col punteggio di 87-72), e nemmeno lontanamente pronosticabili ad inizio stagione: Sergio e compagni questo giovedì (25 ottobre, alle ore 21) saranno infatti di scena sul parquet del PalaFacchetti contro i padroni di casa della Remer Blu Basket Treviglio. Ed evidentemente in palio c’è molto di più dei due punti in classifica.

Voltiamo pagina per occuparci del Fassi Albino, ahimè ancora a secco di vittorie dopo la netta debacle casalinga al PalaRaffa con il Ponte Case d’Aste Sanga Milano (48-63; Iannucci 24 punti e 6 rimbalzi, Pressley 7, Valente 5 e 7 rimbalzi); situazione similare anche per l’XXL BluOrobica Bergamo nel quinto turno di andata della C Gold maschile (gir. Est), coi ragazzi di coach Longano sconfitti in quel di Soresina (CR) con un netto 87-52 (A.Bonacina ed E.Boccafurni 10, Perego e Signore 8). In Serie C Silver (gir. A), continua il buon momento della Cral Dalmine che evidentemente sta raccogliendo dividendi importanti dopo la scelta di ritoccare soltanto minimamente il proprio roster durante l’estate, sparigliando – almeno per il momento – gli iniziali scenari di ranking. Nella quarta giornata di andata, i biancorossi di coach Maffioletti espugnano infatti il parquet dell’ambiziosa Manerbio Basket (65-73; Fall 18, M.Colombo 13, M.Vitali 11, Ndiaye 10); peccato, invece, per il Bottanuco Basket (Benassi 18, Cogliati 11, Ghislandi 7), che dopo una prima parte di gara positiva (15-19 al 10’, 31-35 al 20’) deve cedere il passo 60-53 alla Lady Leaf Lions Del Chiese sul campo di Casalmoro (MN). Dal canto loro, tornano a colorare di rosa il referto di gara la Bellini Virtus Gorle (Masper 19, Parsani 11, Cannavale 11), che piega al PalaLovato 67-56 l’Old Socks San Martino, e il Persico Stampi Seriana Basket (Orlandi 24, B.Silva 22, Zappa 9) che viola 66-82 la tana della Nilox CSA Agrate Brianza. Nel girone B, gli under di Isola Virtus Terno sono nuovamente sconfitti 65-52 in casa del Basketown Milano.

 

Le foto di Bergamo contro Legnano
12 foto Sfoglia la gallery

In Serie D Regionale (gir. A, terza di andata) perde l’imbattibilità stagionale la RedCat Devices La Torre Basket (F.Castelletti 17, Santinelli 12, Benadduce e L.Locatelli 9), piegata in casa 66-73 dalla corazzata TecnoAdda Mandello del Lario al termine di un match estremamente equilibrato e avvincente. Ancora a punteggio pieno, invece, l’outsider GB Basket Cologno al Serio di coach Carioli (vincente 76-63 contro il giovane Basket Vercurago; Perego 17, Chiesura 14, Merisio e Chies 12) e il neo-promosso Excelsior Pall. Bergamo che ha vinto a tavolino il derby con l’SBT Scuola Basket Treviglio (gara omologata 0-20, per il mancato arrivo del medico di campo). A chiudere il cerchio, la sconfitta casalinga del Basket 86 Caravaggio contro la Schena Ass. Gen. Basket Sondrio (64-81; Ciani 16, Ghilardi 14, Verri 9), e il successo per 54-59 del Basket Verdello (Nisoli 15, M. Brambilla 12, Milanesi 8) nell’altro derby orobico con il CB Alto Sebino (G.Cremaschi 27, M.Cremaschi e F.Villa 10), formazione quasi esclusivamente Under 18 cui non basta lo show dei fratelli brignanesi Marco e Giorgio Cremaschi.

In Promozione (girone “Bergamo 1”), intanto, è autentico “ZacarCoach revival” con le quattro vittorie in altrettante gare del Basket Pedrengo (Nava 13, Andrea Ubezio 12, Mazzariol 11), in grado di aver ragione per 69-57 sullo Zani Viaggi ValBrembana Basket San Pellegrino (Michele Capelli 24). Per il momento, il vulcanico poeta-coach dalminese guarda tutti dall’alto, mentre nel big match di giornata il Basket Valtexas (Marco Mora 20, Giorgio Balossi 19, Damiani 10) incassa il passo falso alla Pesenti contro la Pol. Caluschese Basket (Grieco 15, Mattia Balossi 12, Matteo Dorini ed Emanuele Tengattini 11). Nei piani alti non perdono comunque terreno (con una sola sconfitta all’attivo) il Lussana Bergamo, la Pol. Brembate Sopra, la 035 Informatica Azzanese Basket e il Visconti Brignano. Menzione conclusiva per il Sebino Basket Villongo di coach Giorgini, relegato per vicinanza territoriale nel girone “Brescia 2” (insieme all’Aurora Pall. Trescore 1962), ma tuttora imbattuto dopo tre giornate grazie al recente successo per 87-61 (L.Gavazzeni 19, M.Signorelli 18, D.Giorgini 13, Duci 11, Gatti 10) contro Basket Club Borgo San Giovanni.

 

Le immagini di una recente vittoria del Pedrengo
8 foto Sfoglia la gallery

Doverosa menzione conclusiva per la punta di diamante dei professionisti cestistici bergamaschi, ovvero l’esterno classe ’96 Diego Flaccadori: la sua Dolomiti Energia Trentino è ancora a zero punti dopo tre giornate di LBA, ma la prestazione del talento cenatese (nella sconfitta dei suoi per 93-85 contro la Openjobmetis Varese in data 21 ottobre) la dice lunga sulle responsabilità che coach Buscaglia gli sta affidando. Per lui ben 23 punti in 34’ minuti di utilizzo, il tutto condito da 5 rimbalzi e 2 assist.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli