Cronaca
Foto e highlights

Il punto sul calcio femminile Capolavoro Dea, abisso Orobica

Il punto sul calcio femminile Capolavoro Dea, abisso Orobica
Cronaca 12 Febbraio 2019 ore 11:12

Grande impresa dell’AtalantaMozzanica, che a Caravaggio riesce a fermare sullo 0-0 la capolista Juventus (con Fiorentina e Milan che ora sono vicinissime alla vetta), mentre l’Orobica cade anche sul campo del Chievo e ora servirà un autentico miracolo per centrare la salvezza.

 

 

Dea stupefacente. È un’AtalantaMozzanica che non vuole morire con le grandi. Così come in campo maschile, anche in quello femminile la Bergamo nerazzurra prova a sbarrare la strada alla Juventus verso la corsa scudetto. Alle bianconere non bastano infatti 75 minuti in superiorità numerica e un calcio di rigore per aver la meglio della squadra di Michele Ardito, che blocca sul pareggio della Juventus. Dopo un primo quarto d’ora equilibrato, arriva l’episodio che cambia il match: Aluko salta Rizzon e Scarpellini e tira in porta, con Lemey che respinge, ma la palla torna alla bianconera che supera l’estremo difensore e calcia a colpo sicuro trovando Scarpellini a respingere con il braccio sulla linea di porta. Rigore ed espulsione. Dal dischetto va Cernoia che però manda sul fondo. L’AtalantaMozzanica arretra il baricentro e si compatta, con ordine e lucidità, nella propria metà campo, mentre la Juventus si riversa in attacco ma senza quel mordente necessario per portarsi in vantaggio. L’unica a cercare la via del gol con continuità è Girelli, che ingaggia un bellissimo duello con Lemey vinto ai punti dalla fiamminga nerazzurra. Sono infatti almeno quattro gli interventi prodigiosi dell’estremo difensore bergamasco a negare il successo alla bianconere, che ora vedono avvicinarsi le inseguitrici.

8 foto Sfoglia la gallery

Orobica, ora serve un miracolo. A sei gare dal termine, la situazione di classifica dell’Orobica appare piuttosto complicata. Dopo la sconfitta nello scontro diretto in casa del Chievo, ora la formazione allenata da Marianna Marini è sempre all’ultimo posto con otto lunghezze di distacco proprio dal Chievo, che occupa la terzultima posizione. E pensare che anche in Veneto le bergamasche sono scese in campo con il giusto approccio, passando in vantaggio dopo una decina di minuti con la solita Luana Merli servita da Vavassori. Non si è fatta però attendere la reazione delle clivensi, che già prima dell’intervallo avevano capovolto a proprio favore l’andazzo del match grazie alle reti di Tarenzi (32’) e Boni (37’) direttamente su calcio di punizione. Nel secondo tempo c’è qualche cenno di ripresa in campo orobico, ma è il Chievo Verona a mettere la parola fine all’incontro al 71', quando Mascanzoni imbecca Pirone per il definitivo 3-1.

 

 

AtalantaMozzanica-Juventus 0-0

AtalantaMozzanica (4-3-3): Lemey; Lazzari, Scarpellini, Rizzon, Jordan; Colombo (39’st Pellegrinelli), Stracchi, Re; Kelly, Martinovic (27’st Caccamo), Anghileri (22’pt Piacezzi). A disposizione: Salvi, Zanoli, Fusar Poli, Ghisi. Allenatore: Ardito.

Juventus (4-3-3): Bacic; Hyyrynen, Gama, Salvai, Sikora (29’st Bragonzi); Cernoia, Pedersen, Caruso; Girelli; Aluko, Glionna. A disposizione: Nick, Franco, Russo, Cantore, Ekroth, Panzeri. Allenatore: Guarino.

Arbitro: Tommaso Zamagni di Cesena (assistenti Spagnolo di Reggio Emilia e Panzardi di Bologna).

Note: 1200 spettatori. Al 16’ espulsa Scarpellini (A) per per fallo di mano sulla linea di porta. Al 17’ Cernoia (J) calcia a lato un calcio di rigore. Ammonite Rizzon (A) e Aluko (J) per gioco scorretto. Recupero 2’+5’.

 

ChievoVerona Valpo-Orobica Bergamo 3-1

ChievoVerona Valpo (4-3-3): Gritti; Ledri, Faccioli, Zanoletti, Varriale; Sardu, Fuselli, De. Mascanzoni; Boni (40’st Prost), Pirone (45’st Mason), Tarenzi. A disposizione: Raicu, Da. Mascanzoni, Salomon, Motta, Tardini. All. Bonazzoli.

Orobica Calcio Bergamo (4-3-1-2): Lonni; Milesi G. (4’ st Viscardi), Gaspari (21’ st C. Merli), Fodri, Vavassori, Barcella, Merli L., Brasi, Poeta, Parsani, Zamboni (12’ st Assoni). A disposizione: Bettineschi, M. Milesi Madaschi, Czezcka. All. Marini.

Arbitro: Galipò di Firenze.

Reti: 10’pt L. Merli, 32’pt Tarenzi, 37’pt Boni, 26’ st Pirone.

 

Risultati 16^ giornata

Milan – Hellas Verona 2-0

Roma – Florentia 3-1

Atalanta Mozzanica – Juventus 0-0

Chievo Verona Valpo – Orobica 3-1

Fiorentina Women – Sassuolo 4-1

Pink Sport Bari – Tavagnacco 0-0

 

Classifica

Juventus 41, Fiorentina 40, Milan 39, Roma 29, Florentia 23, AtalantaMozzanica 20, Sassuolo 19, Tavagnacco 17, Hellas Verona 16, Chievo Verona 13, Pink Bari 8, Orobica 5.

 

Prossimo turno

Sabato 16 febbraio ore 14.30

Florentia – Atalanta Mozzanica

Hellas Verona – Pink Sport Bari

Orobica – Roma

Sassuolo – Chievo Verona Valpo

Tavagnacco – Fiorentina Women

Domenica 17 febbraio ore 12.30

Juventus – Milan (diretta Sky Sport)