Un uomo e tre donne

Quattro escursionisti si perdono salendo a Monte di Nese

Soccorritori intervenuti anche sulla Presolana per recuperare una signora di 69 anni che cadendo ha riportato una sospetta frattura alla caviglia

Quattro escursionisti si perdono salendo a Monte di Nese
Val Seriana, 11 Agosto 2020 ore 09:34

Giornata di interventi quella di lunedì 10 agosto per il Corpo nazionale del Soccorso alpino e speleologico lombardo. Si è concluso soltanto nella tarda serata l’intervento per il recupero di un gruppo di escursionisti, tre donne e un uomo, che si erano persi nella zona di Salmezza.

I quattro si stavano dirigendo verso Monte di Nese quando ad un certo punto hanno perso il sentiero, ritrovandosi in un punto impervio dove non riuscivano né a proseguire né a tornare indietro. Gli escursionisti sono stati individuati grazie alla localizzazione dei telefoni cellulari e raggiunti dai tecnici del Soccorso alpino della VI Delegazione Orobica. Sul posto sono intervenuti anche i Vigili del fuoco.

L’elicottero di Areu abilitato per il volo notturno, decollato da Como, ha recuperato con il verricello l’uomo, trasferendolo in ospedale per accertamenti, mentre le tre donne sono state accompagnate a valle dai tecnici.

Sempre nella giornata di ieri i soccorritori sono intervenuti sulla Presolana, per assistere una donna di 69 anni, residente a Bergamo, che cadendo ha riportato la sospetta frattura di una caviglia. L’incidente si è verificato nel pomeriggio a quota 1250 metri, lungo il sentiero tra il Passo della Presolana e i Cassinelli, a circa 20 minuti dalla base. A chiamare aiuto, intorno alle 16.30, sono state le altre persone che si trovavano con la 69enne al momento dell’accaduto. Sul posto sono arrivati i tecnici della VI Delegazione Orobica del Soccorso alpino, che hanno recuperato la signora con la barella portantina e l’hanno portata fino all’ambulanza.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia