Ora è allarme

Quinto caso di meningite, grave 16enne di Castelli Calepio

Quinto caso di meningite, grave 16enne di Castelli Calepio
06 Gennaio 2020 ore 19:26

Non accenna a placarsi l’allarme per i casi di meningite nel Sebino. Dopo la recente, tragica morte di Marzia Colosio, 48enne di Predore, sabato 4 gennaio un nuovo caso: un sedicenne di Castelli Calepio, sempre nella stessa zona, è stato ricoverato in condizioni gravissime nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo.

Ancora poche le informazioni al riguardo. Si sa però che il ragazzo è stato ricoverato nel pomeriggio e che le sue condizioni erano già particolarmente preoccupanti al momento del suo arrivo all’ospedale cittadino.

Si tratta del quinto caso di meningite riscontrato in poco più di un mese nell’area bergamasca del Sebino. Un contagio che ha già causato due vittime: oltre a Marzia Colosio di Predore, a inizio dicembre era stata una diciannovenne di Villongo, Veronica Cadei, a morire per la malattia. Regione e Ats hanno già avviato un “cordone sanitario” di emergenza per vaccinare la popolazione e per risalire alle cause dell’infezione, ma la paura tra la gente è sempre di più.

Food delivery
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia