Le parole di Gallera e Foroni

Regione dà l’ok (ufficiale) alla realizzazione dell’ospedale da campo alla Fiera di Bergamo

Gli assessori lombardi a Welfare e Protezione civile hanno spiegato il motivo dello stop (che non ci sarebbe mai stato) e le tempistiche di realizzazione

Regione dà l’ok (ufficiale) alla realizzazione dell’ospedale da campo alla Fiera di Bergamo
Bergamo, 19 Marzo 2020 ore 18:06

L’ospedale da campo degli Alpini alla Fiera di Bergamo si farà. Dopo le polemiche delle ultime ore, nella conferenza stampa del pomeriggio di oggi, 19 marzo, l’assessore regionale al Welfare Giulio Gallera ha dato il definitivo via libera.

«Non abbiamo mai voluto bloccare questa iniziativa – ha esordito Gallera -, perché è di fondamentale importanza alleggerire gli ospedali cittadini fortemente sotto pressione. Siamo arrivati al punto in cui negli ospedali non ci sono più letti per ricoverare i pazienti. In queste settimane abbiamo aperto un numero enorme di posti letto: siamo passati da 724 a 1250 posti in terapia intensiva. Adesso avremmo anche la possibilità di trovare nuovi posti, ma da un lato mancano i respiratori, che però stiamo ricevendo e ricollocando, dall’altro il vero problema è trovare il personale. Non siamo persone da annunci, che lanciano proposte e poi non danno risposte. Per questo ieri (18 marzo, ndr) abbiamo chiesto di differire l’attivazione della struttura, perché non avevamo la certezza di poter recuperare il personale in Italia o all’estero».

Gallera ha poi aggiunto: «Quello di Bergamo sarà un presidio medico avanzato che accoglierà le persone in condizione stabili. Nel caso in cui si aggravassero, verranno trasferite. Oggi è arrivato anche il vicepresidente della Croce rossa cinese, che ci ha dato molti consigli e detto che ci saranno vicini in questa lotta. Hanno medici e infermieri pronti a venire in Italia ad aiutarci e questa è una certezza. Ora i lavori possono partire. Non sappiamo il giorno in cui arriveranno, ma sapendo che arriveranno possiamo iniziare. Se dovessero tardare, lo attiveremo intanto con il personale che stiamo reclutando in queste ore. Intanto, sempre su Bergamo, abbiamo spostato più di cinquanta pazienti e assunto oltre 57 persone da assegnare al Papa Giovanni e all’Asst Bergamo Est».

Infine, alcune altre precisazioni le ha fatto anche l’assessore regionale alla protezione civile, Pietro Foroni: «Ieri abbiamo fatto un sopralluogo tecnico per verificare l’effettiva realizzabilità nella Fiera di Bergamo di un ospedale di questo tipo. Devo ringraziare l’Ana che mette a disposizione il proprio ospedale, che spesso è stato usato in altre situazione di criticità ed è uno degli ospedali da campo maggiormente attrezzati a livello internazionale. La struttura sarà costruita dentro i padiglioni fieristici e avrà specifiche finalità per trattare i pazienti Covid-19. Risolte le ultime questioni, si darà inizio all’esecuzione. Il personale degli Alpini e della Protezione civile mi hanno riferito che nell’arco di 72/96 ore le tensostrutture saranno montate».

Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
ANCI Lombardia