campagna vaccinale di massa

Regione Lombardia, approvato protocollo per rendere le Rsa centri vaccinali

In provincia di Bergamo sono oltre 60 le case di riposo che potrebbero decidere di aderire a questa proposta

Regione Lombardia, approvato protocollo per rendere le Rsa centri vaccinali
Cronaca 20 Marzo 2021 ore 10:14

Si ampia ulteriormente la rete delle strutture in vista della campagna di vaccinazione di massa contro il Covid. Agli ospedali, ai poli vaccinali e ai medici di base in futuro potrebbero infatti aggiungersi anche le Rsa. Mercoledì scorso, in giunta, Regione ha approvato un protocollo d’intesa con i privati in virtù del quale coloro che aderiranno, avranno la possibilità di diventare un centro vaccinale.

In provincia di Bergamo sono oltre 60 le case di riposo e nonostante al momento non sia possibile fare previsioni su quante aderiranno, la proposta pare essere comunque stata accolta con favore.

Anche in questo caso, così come già successo con la chiamata ai medici di base, fondamentale sarà la disponibilità di vaccini maneggevoli, che non richiedono una catena del freddo complessa e magari monodose, come ad esempio quello prodotto da Johnson&Johnson (teoricamente in arrivo da aprile).

Come dichiarato all’Eco di Bergamo da Fabrizio Ondei, presidente di Uneba Bergamo, la possibilità di vaccinare nelle Rsa un familiare per ogni ospite potrebbe contribuire a far incontrare nuovamente e più velocemente gli anziani con i loro familiari.