La polemica

Renzi: «Strumentalizzate le mie parole sui morti di Bergamo». E Gori accetta le “scuse”

Dopo il polverone alzato dal suo intervento in Senato, il numero uno di Italia Viva si dice dispiaciuto. E il sindaco orobico, che aveva criticato quelle parole, scrive: «Storia chiusa e amici come prima»

Renzi: «Strumentalizzate le mie parole sui morti di Bergamo». E Gori accetta le “scuse”
02 Maggio 2020 ore 13:00

In una diretta social trasmessa ieri, 1 maggio, il senatore Matteo Renzi è tornato su quella frase pronunciata in Senato nei giorni scorsi e riguardante le vittime del Coronavirus a Bergamo e Brescia. Nello specifico, Renzi aveva dichiarato che se quei morti potessero parlare, richiederebbero di «ripartire per loro». Un’uscita ritenuta infelice da molti, compreso il sindaco Giorgio Gori, storicamente vicino all’ex primo cittadino di Firenze sebbene ora in partiti diversi (Pd il primo e Italia Viva il secondo).

Pubblicato da Matteo Renzi su Venerdì 1 maggio 2020

Renzi, nel video, non chiede esplicitamente scusa, ma ammette di aver sbagliato e dice: «Mi dispiace». Allo stesso tempo, però, dice anche che «le mie parole sono state strumentalizzate». Aggiungendo: «Quando ho visto il corteo delle bare a Bergamo sui camion dell’Esercito, la cosa sconvolgente era l’anonimato. Ieri ho fatto un passaggio che tutto era tranne un attacco: chi ha voluto fare polemica cerca un appiglio per lo scontro. Ma io non rilancerò polemiche assurde su una cosa su cui si deve avere solo silenzio e rispetto». Successivamente, nella sua newsletter, Renzi ha scritto: «Io ho reso omaggio più volte ai caduti. Tuttavia, a chi vuole fare polemica sempre, per una frase estrapolata e strumentalizzata, ribadisco il concetto: ascoltate l’intervento e se avete da criticare fatelo sui contenuti, non sui pregiudizi. Ascoltate. E poi se volete scrivete alla mia mail».

In seguito a questa rettifica (se così si può definire), anche il sindaco Gori ha fatto un mezzo passo indietro. E così, dopo aver criticato Renzi per quell’uscita sui morti di Bergamo, sempre su Twitter ha scritto: «Ho ascoltato ⁦
Matteo Renzi al Senato e in questo video. La frase su Bergamo è suonata proprio male ma non ho dubbi sulle sue intenzioni. Capita a volte di non riuscire a dire le cose come si vorrebbe. Storia chiusa e amici come prima». Polemica chiusa, quindi?

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia