Una nota dell'istituto di sanità

Rifiuti: sospesa la differenziata per le persone in quarantena. Ecco come fare

Il servizio di raccolta porta a porta è regolarmente garantito con alcuni accorgimenti da seguire per le persone a casa.

Rifiuti: sospesa la differenziata per le persone in quarantena. Ecco come fare
18 Marzo 2020 ore 06:27

Da giorni, ormai, siamo chiusi in casa. Tutti bene o male in modo coatto, ma qualcuno lo è di più, perché risultato positivo al tampone o perché è obbligatoriamente in quarantena essendo venuto a contatto con persone affette da Coronavirus. Essere in quarantena obbligatoria significa non poter uscire di casa per alcun motivo. Uno degli aspetti fondamentali per tutelare la salute pubblica è sicuramente la gestione dei rifiuti, che le comunità continuano a garantire nella loro raccolta porta a porta. Ora, per assicurare una corretta gestione dei rifiuti urbani in questo periodo di emergenza, l’Istituto Superiore di Sanità ha realizzato una guida pratica su come gestire i rifiuti, definendo semplici regole, soprattutto per chi è in isolamento domiciliare perché risultato positivo al Coronavirus o per chi è in quarantena obbligatoria. In questi casi, ad esempio, i rifiuti non devono essere differenziati, ma vanno buttati tutti insieme e chiusi bene in due o tre sacchetti resistenti (uno dentro l’altro) nel contenitore dei rifiuti indifferenziati. Se, invece, non si è positivi o in quarantena, la raccolta differenziata continua come sempre, usando però l’accortezza di smaltire i fazzoletti di carta, le mascherine e i guanti usa e getta (di qualsiasi materiale) nella raccolta indifferenziata, chiudendo bene il tutto in due o tre sacchetti resistenti (uno dentro l’altro). Ecco le regole.


Se sei positivo o in quarantena

Non differenziare più i rifiuti di casa tua. ▪ Utilizza due o tre sacchetti possibilmente resistenti (uno dentro l’altro) all’interno del contenitore utilizzato per la raccolta indifferenziata, se possibile a pedale. ▪ Tutti i rifiuti (plastica, vetro, carta, umido, metallo e indifferenziata) vanno gettati nello stesso contenitore utilizzato per la raccolta indifferenziata. ▪ Anche i fazzoletti o i rotoli di carta, le mascherine, i guanti, e i teli monouso vanno gettati nello stesso contenitore per la raccolta indifferenziata. ▪ Indossando guanti monouso chiudi bene i sacchetti senza schiacciarli con le mani utilizzando dei lacci di chiusura o nastro adesivo. ▪ Una volta chiusi i sacchetti, i guanti usati vanno gettati nei nuovi sacchetti preparati per la raccolta indifferenziata (due o tre sacchetti possibilmente resistenti, uno dentro l’altro). Subito dopo lavati le mani. ▪ Fai smaltire i rifiuti ogni giorno come faresti con un sacchetto di indifferenziata. ▪ Gli animali da compagnia non devono accedere nel locale in cui sono presenti i sacchetti di rifiuti.

Se non sei positivo o in quarantena

Continua a fare la raccolta differenziata come hai fatto finora. ▪ Usa fazzoletti di carta se sei raffreddato e buttali nella raccolta indifferenziata. ▪ Se hai usato mascherine e guanti, gettali nella raccolta indifferenziata. ▪ Per i rifiuti indifferenziati utilizza due o tre sacchetti possibilmente resistenti (uno dentro l’altro) all’interno del contenitore che usi abitualmente. ▪ Chiudi bene il sacchetto. ▪ Smaltisci i rifiuti come faresti con un sacchetto di indifferenziata.

Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia