Menu
Cerca
a un mese dalla morte

Roby Facchinetti ricorda Stefano D’Orazio: «Un lungo viaggio con qualche lacrimuccia»

Sabato scorso (5 dicembre) Rai1 ha trasmesso la serata evento “Ciao Stefano, amico per sempre”. Protagonista il concerto organizzato dai Pooh per festeggiare i cinquant'anni di attività e la loro reunion

Roby Facchinetti ricorda Stefano D’Orazio: «Un lungo viaggio con qualche lacrimuccia»
Cronaca 07 Dicembre 2020 ore 18:48

«Questa sera è stato un lungo viaggio attraverso tanti ricordi, con emozione e qualche lacrimuccia. Leggendo i vostri numerosissimi messaggi, ho capito che anche voi avete vissuto le mie stesse emozioni. Ancora infinitamente grazie. Roby». È il commento pubblicato sul proprio profilo Facebook da Roby Facchinetti all’indomani della messa in onda su Rai1, sabato scorso (5 dicembre), della serata evento per ricordare l’anniversario della morte di Stefano D’Orazio, deceduto il 6 novembre a causa di complicanze legate al Covid.

Al centro della serata intitolata Ciao Stefano, amico per sempre, il concerto che Roby Facchinetti, Dodi Battaglia, Red Canzian, Riccardo Fogli e Stefano d’Orazio tennero nel 2016 allo stadio San Siro per festeggiare i cinquant’anni di attività e la reunion dei Pooh.

Sempre in questi giorni, Roby Facchinetti ha anche pubblicato Invisibili, singolo il cui testo è stato scritto proprio dall’ex batterista della band, che ha come protagonisti gli anziani, spesso dimenticati. Roby Facchinetti e Stefano D’Orazio avevano composto insieme anche Rinascerò Rinascerai, canzone diventata un inno per Bergamo dopo tutta la sofferenza provata durante la prima ondata di Covid e i cui proventi sono a favore dell’ospedale Papa Giovanni XXIII.