In centro a Bergamo

Ruba telefono a ragazzino e chiede soldi per restituirlo: fermato dagli agenti in abiti civili

Vittima un giovane, che ha contattato il 112. Al momento dello scambio, c'era anche la polizia di stato che ha fermato un ventenne marocchino

Ruba telefono a ragazzino e chiede soldi per restituirlo: fermato dagli agenti in abiti civili
Pubblicato:
Aggiornato:

Prima gli ha rubato il telefono, poi ha tentato di estorcere cento euro, infine è stato arrestato. La vicenda è accaduta ieri (31 maggio) in centro a Bergamo, vittima un minorenne, che grazie alla segnalazione al 112 ha permesso agli agenti di arrestare un cittadino marocchino di vent'anni, autore del furto.

Tutto è iniziato con una chiamata: il giovane ha chiamato il Numero unico di emergenza spiegando di essere stato derubato del cellulare mentre si trovava a bordo di un autobus. Quando se n'è accorto, ha provato a contattare il suo numero: dall'altra parte della cornetta ha risposto il ladro, che gli ha chiesto prima cinquanta euro, poi saliti a cento, per riaverlo indietro.

L'ignoto soggetto lo ha invitato a recarsi al più presto in stazione per effettuare lo scambio, in caso contrario - questa era la minaccia - avrebbe distrutto o rivenduto il dispositivo. Così il ragazzo ha contattato il 112. Intorno alle 19, nella zona concordata tra i due, si è presentato l'estorsore per concretizzare lo scambio.

Peccato che, mimetizzati in abiti civili, in zona c'erano anche gli agenti della polizia di stato che stavano monitorando in sicurezza la situazione. Così il ladro è stato fermato: si tratta di un cittadino marocchino di vent'anni, già noto alle forze dell'ordine per precedenti reati contro il patrimonio. È stato anche ritrovato in possesso di una piccola quantità di hashish, per la quale è stato segnalato. Poi è stato arrestato per furto aggravato ed estorsione.

Commenti
gianluigi

Non se ne può più, guardi che i buonisti, ci sono anche a destra, e anche i loro figli, vengono accompagnati dalla scorta, alle rispettive scuole private. Basta con questo qualunquismo. La politica, e i politicanti TUTTI, hanno, e stanno rovinando questo paese.

gianluigi

Penso, che tutta la marmaglia, di persone in cerca di una vita migliore, andrebbero sbattuti fuori da questo paese. Hanno solo creato molta più delinquenza, insicurezza, disordine ecc. D'altronde, cosa ci si aspetta da questa gente?? Si vedono in giro tutto il giorno a bighellonare, per cui, si devono inventare qualcosa per racimolare denaro. Ovviamente, lo fanno nel modo meno faticoso, rubando, scippando, ecc. Anche perché, sono consapevoli del fatto, che se arrestati, non verrà loro fatto NULLA. Fuori tutti, e sicuramente, non tutto, ma qualcosa migliorerà.

Non se ne può piu

Praticamente all'ordine del giorno. Settimana scorsa nel sottopasso che va al Natta.. due giornin prima al parco Suardi,...ogni giorno, ragazzi, anziani, pendolari...Ormai a Bergamo non si può più girare tranquilli, quella zona purtroppo è frequentata dai nostri figli che vanno a scuola....ma x colpa di tutti questi buonisti di sinistra ( che però i loro figli li mandano a scuola scortati dall'autista...)siamo pieni di fancazzisti e delinquenti a cui non fanno niente, x questo si moltiplicano, ammonizione verbale o segnalazione....buffoni!!! Quando farete pulizia e tornerete a rendere sicure e brillanti le nostre città???? Chi è senza permesso di soggiorno, senza documenti o commette reati esplulsione immediata!!! In 24h abbiamo gia risolto il 50% dei problemi italiani!!!Altro che città della cultura....venite a vedere la zona stazione, via Quarenghi....ecc ecc....

Sergì

non l'avrei mai detto....

Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali