Menu
Cerca
il dramma

Schianto in autostrada, chi era il quarantunenne deceduto ieri sulla A4

Sabino Secondo Spagnoli, ingegnere biomedico di 41 anni residente in provincia di Milano, era alla guida di una Ford Mondeo. Si è schiantato contro un autoarticolato, è morto sul colpo

Schianto in autostrada, chi era il quarantunenne deceduto ieri sulla A4
Cronaca 04 Dicembre 2020 ore 12:25

È morto sul colpo Sabino Secondo Spagnoli, ingegnere biomedico di 41 anni residente a Mediglia, nel Milanese, rimasto coinvolto in un incidente nella mattinata di giovedì 3 dicembre lungo la autostrada A4. Il quarantunenne era a bordo della sua Ford Mondeo quando, poco dopo le 11, nel tratto autostradale all’altezza di Stezzano, in direzione Venezia, si è schiantato contro un autoarticolato. L’autovettura, completamente accartocciata, si è infilata sotto il mezzo pesante guidato da un cinquantaduenne polacco, residente in provincia di Ravenna, rimasto illeso ma sotto shock. Il tamponamento violentissimo, tanto da ripiegare su se stessa la parte anteriore della Ford, non ha invece lasciato scampo al quarantunenne.

Sul posto, per accertare le cause dell’incidente, è intervenuta la polizia stradale di Seriate. Pare comunque assai probabile che Spagnoli si sia schiantato contro l’autoarticolato senza accorgersi, forse a causa di una distrazione alla guida, oppure di un malore. Lungo quel tratto di carreggiata si trova infatti un cantiere che causa code e restringimenti di corsia. Immediata la chiamata ai soccorritori, ma quando il personale medico per la vittima non c’era più nulla da fare, se non constatarne il decesso. Era stato allertato anche l’elisoccorso da Bergamo, che è però rientrato subito alla base. Per consentire le operazioni di soccorso e i rilievi il traffico autostradale è rimasto congestionato per diverse ore, causando code lunghe anche 4 chilometri.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli