da dimenticare

Senza elettricità e caldo asfissiante: Frecciarossa fermo per oltre 4 ore a Casirate

Il convoglio è rimasto bloccato per un problema tecnico: disagi, oltre che per il ritardo, anche per i 330 passeggeri a bordo

Senza elettricità e caldo asfissiante: Frecciarossa fermo per oltre 4 ore a Casirate
Pubblicato:
Aggiornato:

Un viaggio da dimenticare per i 330 passeggeri del Frecciarossa 9749, partito 16.48 di sabato, 8 giugno, da Venezia ma arrivato a Milano Centrale solamente a mezzanotte, quando l'arrivo previsto era alle 19.15. Il convoglio, infatti, poco dopo essere ripartito da Brescia si è fermato a causa di un problema tecnico all'altezza di Casirate d'Adda, nella Bergamasca, attorno alle 19.08.

Il treno è rimasto fermo sulla linea per oltre quattro ore: oltre al disagio legato al ritardo, con annessi e connessi per chi doveva prendere delle coincidenze, i passeggeri - assistiti da snack e acqua consegnati dal personale di bordo - hanno dovuto anche fare i conti con l'assenza di elettricità: niente luci, niente aria condizionata e caldo asfissiante.

frecciarossa
Foto 1 di 2
frecciarossa-2
Foto 2 di 2

Tanti utenti sul web hanno pubblicato la propria esperienza e girato video della situazione a bordo, invalidante soprattutto per bambini e anziani, oltre ad aver contattato le autorità competenti - tra cui carabinieri e ambulanze. Soltanto attorno alle 21.30, quasi due ore e mezza dal primo stop, Trenitalia ha raggiunto il Frecciarossa con un locomotore di soccorso.

Il treno ha così ripreso la sua lenta corsa, prima di arrestarsi nuovamente del tutto. Alle 23 è infine arrivato un altro treno, che ha raccolto grazie ai vigili del fuoco gli oltre 300 passeggeri a bordo trasportandoli infine a Milano Centrale, a mezzanotte già passata. Anche la circolazione dei treni ha subito pesanti ripercussioni. La società ha rassicurato che ai viaggiatori sarà garantito il rimborso integrale del biglietto.

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali