Città multietnica

Seriate, tornano (leggermente) a crescere gli abitanti stranieri

Seriate, tornano (leggermente) a crescere gli abitanti stranieri
Cronaca 30 Luglio 2018 ore 09:46

Seriate è sempre più una città multietnica: al 31 dicembre 2017 i cittadini stranieri residenti nel Comune di Seriate sono 3.345, ossia il 13,1 per cento dei residenti. A differenza delle variazioni negative registrate nei due anni precedenti, 2015-2016, il peso degli stranieri sulla popolazione ha ricominciato a crescere, registrando un aumento complessivo di 0,4 punti percentuali.

Da dove arrivano. Il 27,3 per cento proviene dai paesi dell’Africa, il 24,4 dai paesi dell’Asia, i cittadini provenienti dai paesi dell’Unione europea sono il 19,16 per cento, mentre il 18,9 giunge da altri Paesi europei non Ue e il 10,7 dalle Americhe. Rispetto all’anno precedente si registra un leggero aumento dei cittadini dell’Unione europea, con 21 unità in più, a scapito di coloro che provengono da altri stati europei (meno 21 per cento). Sono in calo anche i provenienti dall’Africa (meno 20 per cento), mentre sono in aumento i cittadini di nazionalità asiatica (più 26 per cento) e americana (più 8 per cento). Il numero maggiore di residenti proviene dalla Romania, ben 538, cui seguono i provenienti dal Marocco, 306, e dall’Albania, 293.

 

 

Se invece ci soffermiamo sulle differenze rispetto al 2016, notiamo che una ben più alta percentuale di stranieri è giunta dalla Tunisia (circa il 10 per cento in più) e dalla Nigeria (più 8,6 per cento). Tra il 4 e il 6 per cento in più sono invece giunti, in ordine decrescente, dall’Ucraina, dalle Filippine, dal Pakistan e dal Bangladesh. In calo invece gli arrivi dall’India (meno 8,8 per cento) e dalla Bolivia (meno 6,8 per cento), cui seguono in calo gli arrivi da Senegal, Marocco, Albania, Ghana. La suddivisione per sesso basata sui singoli collettivi nazionali è molto variabile: se infatti parliamo di Ghana, Pakistan, Senegal e Tunisia, abbiamo valori superiori al 60 per cento di residenti di sesso maschile, all’Ucraina, con il 72 per cento di residenti di sesso femminile.

La città più giovane. Certo è che gli stranieri ringiovaniscono la città: sono 890 sotto i 19 anni d’età, di cui 320 i bambini tra gli 0 e i 4 anni. Non a caso, i dati confermano che a Seriate le famiglie degli stranieri sono mediamente più numerose di quelle degli italiani. La zona Luce si conferma la più popolosa quanto a residenti stranieri: ben 1.127, seguita dalla Risveglio con 1.050. Numeri ben inferiori per Cassinone, che ne conta soltanto 69, seguito da Comonte, con 301, da San Giuseppe, con 328, e dalla zona Serena, con 470. Le vie più abitate da stranieri nel Comune sono via Nazionale, che ne conta 254, corso Roma con 172 e via Cristoforo Colombo con 163. Una testimonianza «Sono qui in Italia da 16 anni: nel 2002 mi sono trasferita da Durazzo, in Albania...»

 

Per leggere l’articolo completo rimandiamo a pagina 21 di BergamoPost cartaceo, in edicola fino a giovedì 2 agosto. In versione digitale, qui.