Violenza

Si presenta sotto casa della ex con un coltello di 26 centimetri

Si presenta sotto casa della ex con un coltello di 26 centimetri
11 Gennaio 2018 ore 10:30

Arrestato uno stalker che si era nascosto con un coltello nel giardino condominiale dove abita la ex convivente. Tempestivo e provvidenziale è stato l’intervento dei carabinieri della stazione di Vimodrone. Dopo la fine della relazione, Giorgio Puleo, classe 1971 e di origini siciliane, non si era rassegnato. Aveva continuato a perseguitare la sua ex compagna, con telefonate e minacce. Così la donna, impaurita, si era rivolta una prima volta ai carabinieri la scorsa estate segnalando la situazione. Da qui era stato emesso un provvedimento nei confronti del 46enne di divieto di avvicinamento e comunicazione con la denunciante.

La svolta negativa. La situazione è precipitata nella serata di giovedì. Durante il giorno l’uomo aveva tempestato la donna di telefonate. Poi aveva raggiunto il condominio dove viveva e aveva preso a citofonare all’impazzata. Impaurita la vimodronese, aveva così chiesto a una vicina di accompagnarle il cane per la consueta passeggiata. E’ questa che nell’uscire dalla palazzina ha notato il siciliano nascosto dietro una siepe del cortile condominiale. A quel punto ha chiamato i carabinieri. I militari in pochi istanti sono giunti sul posto con una pattuglia. Lo hanno sorpreso e perquisito. Addosso aveva un coltello da sub. Sono così scattate immediatamente le manette. L’arresto non è stato facile, in quanto l’uomo appariva ai militari completamente fuori di sé. Ora deve rispondere dell’articolo 612-bis del Codice penale, che punisce appunto chi si rende protagonista di atti persecutori nei confronti di qualcun altro.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia