Menu
Cerca
Sabato 26 settembre

Protesta al Comune di Cisano per chiedere il completamento della Lecco-Bergamo

L'opera è attesa da oltre 50 anni per decongestionare il traffico tra le due provincie. I lavori sono stati avviati, bloccati e ricominciati a singhiozzo senza che l'infrastruttura venisse mai portata a termine

Protesta al Comune di Cisano per chiedere il completamento della Lecco-Bergamo
Cronaca 17 Settembre 2020 ore 14:28

Sindaci della Valle San Martino e della Bergamasca insieme a politici, imprenditori del territorio e cittadini uniti per chiedere finalmente il completamento dei lavori della Lecco-Bergamo. La protesta, come riportato dai colleghi di PrimaLecco, è in programma per sabato 26 settembre alle 10 e andrà in scena davanti al comune di Cisano Bergamasco nel rispetto delle normative anti-Covid. Del progetto, che ha un’importanza cruciale per decongestionare il traffico stradale dei pendolari che quotidianamente si spostano tra le due provincie, se ne parla da oltre 50 anni durante i quali i lavori sono stati avviati, bloccati e ricominciati a singhiozzo, senza che l’opera venisse mai portata a termine.

«Ogni 4/5 mesi attraverso il tavolo della viabilità, che comprende amministratori, politici, imprenditori e associazioni di categoria, facciamo il punto della situazione, ma di passi avanti ne sono stati fatti ben pochi – sottolinea il sindaco di Cisano Bergamasco, Andrea Previtali -. I cittadini che vivono a ridosso di questa strada meritano rispetto ed è ora che qualcuno li ascolti. Sabato vogliamo quindi far sentire la nostra voce con una protesta davanti al Comune. Sono invitati i sindaci bergamaschi e quelli della Valle San Martino, parlamentari lecchesi e bergamaschi, i consiglieri regionali delle nostre zone e anche tanti imprenditori del territorio. La manifestazione è aperta anche a tutti i cittadini dei Comuni interessati dalla Lecco–Bergamo e quelli che tutti i giorni attraversano questa strada».

Chi parteciperà al presidio dovrà indossare la mascherina, rispettare le distanze e seguire le direttive che gli verranno comunicate. Nell’occasione verrà comunque garantito un corridoio per il passaggio dei mezzi di soccorso grazie alla presenza degli agenti della Polizia locale di Cisano.