Capo reparto

Sirene e applausi per la pensione di Ezio Saroglia: il grazie dei colleghi (e di tutti noi) in un video

Nel corso della sua lunga carriera ha partecipato a diverse operazioni: le alluvioni a Genova e ad Asti; i terremoti in Umbria, Marche e L’Aquila; il grave incendio nel carcere “Le Vallette” di Torino. Ha ricevuto anche la croce di anzianità

Bergamo, 29 Agosto 2020 ore 09:51

Nel corso della sua lunga e brillante carriera da pompiere, Ezio Saroglia ha partecipato a diverse operazioni nel corso di calamità nazionali, come l’alluvione a Genova e ad Asti nel 1994, il terremoto in Umbria e nelle Marche nel 1997, o quello di L’Aquila nel 2009. Ha anche partecipato alle operazioni di soccorso per il grave incendio scoppiato nel carcere “Le Vallette” di Torino il 3 giugno del 1989. Ora, per la precisione da martedì 1 settembre, il capo reparto esperto andrà però in pensione.

Nel salutarlo, con applausi e sirene spiegate, non è mancata un pizzico di commozione nei sorrisi e negli sguardi dei colleghi del comando provinciale di Bergamo, che lo hanno ringraziato per tutto quanto ha fatto in questi anni. Il saluto, emozionante, lo potete rivivere in questo video.

La sua carriera di pompiere inizia nel 1979 come vigile del fuoco ausiliario e, dopo aver svolto servizio in qualità di volontario, nel 1982 assume la qualifica di vigile del fuoco permanente. Quindi, la nomina a capo squadra e la promozione a capo reparto nel 2007. L’impegno e l’abnegazione dimostrati sono valsi a Ezio Saroglia anche la croce di anzianità «per aver svolto lodevole servizio nel Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, dando prova di capacità e di zelo».

Food delivery
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia