Dal 17 novembre

Smog, in Bergamasca scattano le «misure temporanee di primo livello» (cioè?)

Superata per 6 giorni la soglia massima di Pm10. Le misure riguardano il riscaldamento domestico, il divieto di spandimento di liquami e il divieto assoluto di combustioni all'aperto

Smog, in Bergamasca scattano le «misure temporanee di primo livello» (cioè?)
16 Novembre 2020 ore 17:29

Nonostante questo secondo lockdown “soft” in provincia di Bergamo sono stati registrati per sei giorni consecutivi valori di Pm10 superiori ai limiti. Il superamento delle soglie critiche di polveri sottili è stato registrato anche in altre provincie lombarde, ragion per cui il Pirellone ha comunicato che da domani, martedì 17 novembre, saranno introdotte le misure temporanee di primo livello, oltre che nella Bergamasca, anche nei Comuni con più di 30 mila abitanti e in quelli aderenti su base volontaria delle province di Cremona, Pavia, Milano, Monza, Varese, Brescia e Lodi.

In particolare, sono sospese le misure temporanee sul traffico, quindi le limitazioni temporanee per i veicoli diesel Euro4. Le misure temporanee di primo livello riguardano: la riduzione di 1 grado delle temperature del riscaldamento domestico e negli esercizi commerciali, che non deve superare i 19 gradi centigradi; il divieto di sosta con motore acceso per tutti i veicoli; il divieto di spandimento di liquami zootecnici; il divieto di riscaldamento domestico a legna non efficiente (classe emissiva fino a 2 stelle compresa); il divieto assoluto di combustioni all’aperto (accensione di fuochi, falò, barbecue, fuochi d’artificio). Inoltre, è raccomandata la massima adozione dello smartworking.

I dati sulla qualità dell’aria verranno esaminati ogni giorno e sarà quindi comunicato tempestivamente lo stop alle limitazioni temporanee. Ciò avverrà qualora si registrassero valori al di sotto delle soglie e le previsioni metereologiche presentassero condizioni favorevoli alla dispersione degli inquinanti, oppure nel momento in cui i valori di inquinanti si manterranno inferiori alla soglia massima consentita per due giorni consecutivi. Per maggiori informazioni è possibile consultare il sito internet Bergamo Respira. Attraverso l’applicativo web di Regione Lombardia è invece possibile consultare gli aggiornamenti giorno per giorno,  le informazioni sulle misure attivate, i dati sulla qualità dell’aria e i Comuni coinvolti dai provvedimenti.

Food delivery
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia