Il problema furti

Stezzano, dieci militanti di FN e una ronda serale per la sicurezza

Stezzano, dieci militanti di FN e una ronda serale per la sicurezza
04 Dicembre 2017 ore 06:30

Sabato 18 novembre per le strade di Stezzano si è tenuta una «Passeggiata per la sicurezza» organizzata dal movimento politico Forza Nuova. Ne abbiamo parlato con Marcello Serughetti, segretario provinciale di FN.

Come è nata questa iniziativa?
«Risiedo a Stezzano e frequentando l’oratorio e la parrocchia conosco diversa gente e ho raccolto diverse testimonianze, dunque sono stato spinto a organizzare la passeggiata direttamente dalle persone che, anche a causa dell’aumento dei furti, sentono venir meno la loro sicurezza».

In quali zone del paese si è svolta?
«La passeggiata, che si è tenuta sabato 18 novembre dal calare del sole fin verso le 19, è partita dalle piscine fino ad arrivare alla zona di via Aldo Moro».

Quante erano le persone presenti?
«Una decina, per l’esattezza nove».

I partecipanti erano militanti del vostro movimento, oppure c’è stata anche la presenza dei cittadini?
«In questo primo caso eravamo solo noi militanti, anche perché si è trattato della prima discesa in campo a Stezzano. Tuttavia il post pubblicato su Facebook ha raggiunto ben 280 like e ho ricevuto dieci messaggi da parte di cittadini che mi hanno comunicato di voler essere tenuti informati in caso di nuove iniziative».

Visto che ciò che vi ha spinto ad agire è la crescita dei furti a Stezzano, ci può dire la sua su questo argomento?
«I furti sono in aumento nelle aree più isolate del paese, come il parcheggio delle piscine, il parcheggio del Santuario della Madonna dei Campi e il parcheggio esterno dell’Esselunga. Settimana scorsa, inoltre, ci sono stati due casi al parcheggio del cimitero. Nelle abitazioni risultano esserci meno furti rispetto a quelli nei parcheggi, perché probabilmente i sistemi di allarme e le telecamere contribuiscono a dissuadere i topi d’appartamento».

Ma la passeggiata è stata fatta per sensibilizzare i cittadini e l’amministrazione sul tema della sicurezza, oppure si tratta di una ronda di quartiere che ha lo scopo di segnalare eventuali minacce?
«Lo scopo principale è…»

 

Per leggere l’articolo completo, rimandiamo a pagina 29 di Bergamopost cartaceo, in edicola fino a giovedì 7. In versione digitale, qui.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia